breaking news

Carlentini| Contrada Santuzzi, M5s: «Quartiere abbandonato»

4 Ottobre 2016 | by Silvio Breci
Carlentini| Contrada Santuzzi, M5s: «Quartiere abbandonato»
Politica
0
Il meetup “Amici di Beppe Grillo” parla di strade groviera, lavori pubblici iniziati e non terminati, sporcizia, inciviltà e assenza di controllo del territorio.

sdsdsdsgsdgStrade groviera, lavori pubblici iniziati e mai terminati, sporcizia, inciviltà e assenza di controllo del territorio. È la fotografia di contrada Santuzzi, ovvero Carlentini Nord, “quartiere cerniera” che unisce il centro storico di Carlentini con Lentini. Il “quartiere cuscinetto”, la “terra di mezzo” dove, a partire dagli anni Settanta, sette-ottomila persone, in gran parte lentinesi, hanno trovato casa. Un imponente flusso migratorio che, svuotando la città che fu di Gorgia, ha fatto lievitare nel volgere di pochi anni la popolazione di Carlentini. A denunciare lo stato di abbandono in cui versa la zona di espansione di Carlentini è il meetup del Movimento 5 Stelle “Amici di Beppe Grillo”. «Nella quiete del quartiere dormitorio – scrive in una nota il meetup, rilevando l’assenza di controllo del territorio – la sera riecheggiano spesso stridii di gomme di auto impegnate in gincane improvvisate attorno ad alcune piazze del quartiere. L’area vicina alla chiesa di Santa Tecla è intasata di scooter di giovani che usano sostare al centro della zona a verde. Gli scivoli per disabili sono stati trasformati in rampe per permettere alle moto di salire sui marciapiedi. Sempre più numerosi – denunciano ancora gli “Amici di Beppe Grillo” – gli automobilisti che guidano col cellulare in mano e i centauri rigorosamente senza casco. Tutte criticità già segnalate lo scorso 11 agosto al sindaco Pippo Basso». Poi il capitolo dei lavori pubblici. «Non serve – scrivono i pentastellati – aver dotato la zona di una rete di deflusso delle acque piovane se poi i lavori sono sospesi. In via Giuseppe Di Vittorio, per esempio, hanno sospeso i lavori prima di ferragosto e non sono stati più ripresi. Parte della strada è ancora chiusa al traffico e gli automobilisti sono costretti a cercare vie alternative, spesso andando in controsenso in via XXV Aprile. Le grate – affermano ancora – sono sollevate rispetto all’asfalto di diversi centimetri, risultando pericolose specie per i motociclisti. Molte strade del quartiere, infine, sono malridotte. Via Morandi, ad esempio, dopo la posa della fibra ottica e le ultime piogge, è diventata una vera e propria trazzera».

© Riproduzione riservata

 

musicafestival_650x50_def

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com