breaking news

Carlentini| Grave incidente stradale, un pedone in prognosi riservata

6 Maggio 2017 | by Silvio Breci
Carlentini| Grave incidente stradale, un pedone in prognosi riservata
Cronaca
'
0

Sul posto per i rilievi di legge sono intervenuti i carabinieri della stazione di Lentini. La disattenzione all’origine della maggior parte dei sinistri stradali nel territorio provinciale.

350X250METRO QUADROAuto investe pedone. Grave incidente stradale ieri sera tra Carlentini e Lentini. Mentre attraversava via Etnea, un pedone è stato travolto da un’autovettura in transito. Ancora in corso di accertamento le cause del sinistro. A seguito del violento impatto, la vittima ha riportato gravi lesioni. Immediatamente soccorso e trasportato all’ospedale di Lentini, è ora ricoverato in prognosi riservata. Accertamenti sanitari sono stati effettuati anche sul conducente del veicolo per verificare eventuali infrazioni alle norme del codice della strada. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti per i rilievi di legge i militari della stazione carabinieri di Lentini.

bloggif_5905a48aab10aLa disattenzione la causa maggiore di incidenti stradali. Dall’inizio dell’anno, i carabinieri del comando provinciale sono intervenuti in oltre 20 episodi di incidenti stradali in cui sono rimaste ferite quasi 40 persone, rilevati soprattutto sulle strade urbane e nei centri abitati. Purtroppo nella maggior parte dei casi l’origine dei sinistri stradali è dovuta alla disattenzione di chi è alla guida del proprio veicolo. Infatti, nel primo quadrimestre dell’anno, uno dei motivi principali per cui i militari hanno elevato contravvenzioni al codice della strada è quello dell’uso del telefono cellulare durante la guida, ben 155 le sanzioni elevate per la specifica mancanza.

La sicurezza. Ma anche sotto l’aspetto della sicurezza, le sanzioni elevate al codice della strada dimostrano che si potrebbe ulteriormente contenere il numero dei feriti. Ben 193 le contestazioni effettuate per il mancato uso delle cinture di sicurezza e 120 per il mancato uso del casco alla guida di ciclomotori e motoveicoli. La mancata revisione dei veicoli e la ben più grave violazione per guida senza patente, rilevata in 110 circostanze, così come la mancata copertura assicurativa per cui si è proceduto in oltre 300 casi, sono ulteriori indicatori che molto si può ancora fare per garantire maggiore sicurezza e tutela per il cittadino nel campo della circolazione stradale. Complessivamente, sulle strade del territorio provinciale, da gennaio sono state elevate dai carabinieri oltre 1800 contravvenzioni al codice della strada, ritirati quasi 500 documenti di circolazione tra patenti e libretti e altrettanti veicoli sequestrati e sottoposti a fermo.

© Riproduzione riservata

ZARBANO 650

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 73

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *