breaking news

Carlentini| La Sp 32 si farà. Previsti 2.235.000 euro nella rimodulazione del Patto per il Sud

17 Marzo 2017 | by Silvio Breci
Carlentini| La Sp 32 si farà. Previsti 2.235.000 euro nella rimodulazione del Patto per il Sud
Attualità
'
0

Ad annunciarlo l presidente della commissione Bilancio e Programmazione all’Ars, Vincenzo Vinciullo. Lo stanziamento consentirà di completare l’intervento di ammodernamento e di messa in sicurezza avviato nel 2010.

vinciullo vincenzoLa Sp 32 si farà. Parola di Vinciullo. Dopo il primo parziale intervento di alcuni anni fa, l’ammodernamento della strada provinciale Carlentini-Pedagaggi potrà finalmente essere ultimato. Parola del deputato regionale Vincenzo Vinciullo. Il presidente della commissione Bilancio e Programmazione all’Ars ha annunciato, infatti, che nella rimodulazione delle risorse del Patto per il Sud sarà inserita la somma di 2.235.000 euro per l’ammodernamento e la messa in sicurezza della Sp 32 che collega Carlentini con la frazione montana di Pedagaggi.

La rimodulazione. «La rimodulazione delle risorse disponibili per le strade provinciali, dopo l’approvazione da parte dell’assessorato competente, passerà – spiega Vinciullo – all’esame della commissione da me presieduta che sarà chiamata ad approvare il nuovo piano della Regione più rispondente alle esigenze del territorio e ai progetti esecutivi e definitivi di cui le singole province sono in possesso».

Importante risultato. «Con il consigliere comunale Salvatore Fisicaro, rappresentante della comunità di Pedagaggi, da mesi seguiamo la vicenda, a prescindere da chi ha tentato di accaparrarsi il lavoro altrui, ascrivendo a sé meriti che invece appartengono alla buona politica. Con lo stanziamento delle risorse prima e con la messa in sicurezza della strada dopo – conclude Vinciullo – sarà finalmente raggiunto un importante risultato che la comunità di Pedagaggi attendeva da anni e che metterà i cittadini della piccola frazione nelle condizioni di viaggiare da e verso l’abitato con la necessaria sicurezza».

Il primo intervento. Nel 2010, grazie ai fondi della legge 433 per la ricostruzione dei centri colpiti dal terremoto del 13 dicembre 1990, fu ammodernato dall’ex Provincia regionale di Siracusa un tratto di circa tre chilometri. Da anni gli abitanti della piccola frazione montana di Carlentini denunciano le pessime condizioni in cui versa gran parte della carreggiata, larga appena 5/6 metri contro i 7 regolamentari e con numerosi e profondi cedimenti del manto stradale che mettono gravemente a rischio l’incolumità degli automobilisti, specie nelle giornate di maltempo. Ad aggravare ulteriormente la situazione anche le condizioni fatiscenti in cui versa il ponte sul fiume Gelso, opera risalente all’inizio del Novecento e inadatta a sostenere il traffico pesante. Già nel 2010 i tecnici dell’ex Provincia progettarono un nuovo cavalcavia da affiancare a quello esistente, mai però realizzato per l’esaurimento dei finanziamenti destinati al primo intervento. L’eventuale inagibilità del ponte a causa del suo deterioramento strutturale provocherebbe di fatto il drammatico isolamento della frazione, con danni incalcolabili per la comunità.

© Riproduzione riservata

musicafestival_650x50_def

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com