breaking news

Carlentini| L’antiracket incontra Basso

14 Giugno 2016 | by Silvio Breci
Carlentini| L’antiracket incontra Basso
Attualità
0
Una delegazione dell’Associazione protezione imprese di Lentini e Carlentini ricevuta dal primo cittadino. Rinnovato il protocollo, sottoscritto nel 2001, che impegna il Comune a costituirsi parte civile nei processi per estorsione.

basso giuffridaProficuo faccia a faccia tra il sindaco di Carlentini, Pippo Basso, e i vertici dell’associazione antiracket di Lentini e Carlentini, presieduta da Salvatore Giuffrida. L’incontro è stato chiesto dall’Apilc nell’ambito di una serie di iniziative promosse per rinsaldare i rapporti con le forze di polizia, le organizzazioni di volontariato e le istituzioni del territorio, in vista di un rinnovato impegno dell’associazione contro i fenomeni estorsivi e usurai che purtroppo continuano a pesare sugli imprenditori. La delegazione dell’Apilc ha illustrato al primo cittadino di Carlentini le attività e i progetti dell’associazione, che presuppongono una stretta collaborazione con le amministrazioni comunali sul fronte del rispetto della legalità. Da parte sua, il sindaco Basso ha apprezzato le attività svolte dall’associazione antiracket, sottolineando di aver considerato da sempre i temi della legalità la premessa per lo sviluppo economico e sociale della comunità. Nel corso dell’incontro è stato inoltre simbolicamente rinnovato il protocollo sottoscritto il 9 aprile 2001 dall’allora sindaco Mario Battaglia, che impegna reciprocamente il Comune di Carlentini e l’Apilc sul fronte del contrasto alle estorsioni e all’usura e prevede, in particolare, che il Comune si costituisca parte civile in occasione di fatti criminosi che abbiano rilevanza per la vita della comunità.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com