breaking news

Carlentini| Potenziare la polizia municipale, interrogazione del consigliere Diego Di Salvo

28 Aprile 2017 | by Silvio Breci
Carlentini| Potenziare la polizia municipale, interrogazione del consigliere Diego Di Salvo
Attualità
0

Organico ridotto al lumicino. L’esponente della Lista Musumeci propone di trasformare la figura di “ausiliare al traffico” in “operatore di servizi di polizia stradale urbana”.

Diego Di SalvoVigili urbani all’osso. Trasformare la figura di “ausiliare al traffico” in “operatore di servizi di polizia stradale urbana” aumentando le ore di lavoro da part-time a full-time. Lo chiede il consigliere comunale di Carlentini della Lista Musumeci, Diego Di Salvo, in una interrogazione con richiesta di risposta scritta rivolta al sindaco. Nell’interrogazione il consigliere Di Salvo rileva come «il corpo della polizia municipale sia stato drasticamente ridotto, poiché mancano 13 posti in organico e negli ultimi quattro anni sono andati in quiescenza 6 unità».

Cos’è accaduto. Dall’inizio dell’anno, infatti, il corpo dei vigili urbani si è ridotto da 21 a 8 unità, poiché i 13 agenti “ex articolisti”, smessa la divisa per l’impossibilità di prorogare loro ulteriormente l’attribuzione della categoria C, hanno dovuto indossare la casacca di semplici “ausiliari del traffico” con compiti ridottissimi. Inoltre, dei 13 agenti “ex articolisti” dequalificati ad “ausiliari”, 7 sono stati assegnati, per scelta propria o dell’esecutivo, ad altre mansioni.

350X250METRO QUADROLa proposta. Secondo l’esponente della Lista Musumeci la figura di “operatore di servizi di polizia stradale urbana” rappresenterebbe un importante ausilio per il corpo della polizia municipale e consentirebbe di ottimizzare i servizi. Tutto questo ampliando le competenze degli operatori all’accertamento delle violazioni al codice della strada, come previsto per legge e come avviene in altri Comuni della Regione, senza ulteriori oneri di spesa in quanto manterrebbero la categoria B.

banne 300 x250 vogue. 2gifDi Salvo: «Non mi sembra logica la motivazione del risparmio economico». Con l’interrogazione il consigliere Di Salvo chiede di sapere come mai, malgrado nel 2016 siano stati messi in quiescenza 2 agenti di polizia municipale, dal primo gennaio scorso non siano state riconfermate in modo continuativo le mansioni superiori alle 13 unità che fino al 31 dicembre 2016 avevano svolto le mansioni di agente di polizia municipale. «Non mi sembra logica la motivazione del risparmio economico per l’ente, dato che negli ultimi anni – osserva il consigliere Di Salvo – sono appunto andate in quiescenza 6 unità. Ma ancora di più non capisco come mai con la determina n. 49 del 16 febbraio scorso sia stato aumentato a 30 ore il lavoro settimanale di tre dipendenti amministrativi facenti parte dell’area della polizia municipale: forse la mancanza di agenti di polizia municipale ha fatto aumentare il lavoro amministrativo?».

© Riproduzione riservata

ZARBANO 650

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com