breaking news

Carlentini | Prima sconfitta dei biancoazzurri: annullato il gol vittoria al 79’

Carlentini | Prima sconfitta dei biancoazzurri: annullato il gol vittoria al 79’
Sport
'
0

L’ASD Carlentini Calcio esce sconfitto dal comunale Aldo Binanti di Scordia 1 a 2 dal Nebros.

Una decisione molto azzardata del guardalinee al 79’, compromette il cammino positivo degli uomini di mister Serafino, che nella ripresa e in dieci uomini, gioca, crea, colpisce una traversa su punizione, ma deve arrendersi alla “bandierina” che si alza, seguita dalle vibrate proteste della panchina biancoazzurra dopo la rete segnata di testa da Simone Caruso. Primo tempo ospiti che giocano poco la palla, ma simulano molto, a discapito della continuità di gioco. La cronaca: due le ammonizioni al 17’ e al 25’, una per parte nel primo tempo. Al 30’ aprono le marcature gli ospiti grazie a una indecisione aerea del reparto difensivo, che lascia cadere la palla sui piedi di Fioretti. Per lui è gioco facile solo davanti a Sanfilippo mettere in rete. Al 32’ fuori Scapellato D. dentro Basile. Sette minuti dopo arriva il pareggio del Carlentini con Fabrizio Scapellato, che si inventa un preciso tiro da fuori area che si deposita alle spalle di Lo Monaco.

Nella ripresa altra tegola sulla testa del Carlentini: al 48’ il direttore di gara sfodera con energia il cartellino rosso ai danni di Spampinato tra l’incredulità e lo stupore degli addetti ai lavori. Al 70’ mister Serafino opta per un cambio: fuori Fabrizio Scapellato autore della rete del pareggio (in campo con qualche piccolo problemino fisico), dentro Intravaia. Dopo qualche minuto il Carlentini guadagna un calcio di punizione dal limite: sulla palla Nino Caruso che centra in pieno e a portiere battuto la traversa. Al 79’ arriva la rete annullata dal guardalinee su preciso colpo di testa di Simone Caruso, rete che poteva decretare la vittoria allo scadere del Carlentini: bandierina alzata e decisione che ha scatenato l’ira della panchina biancoazzurra e l’espulsione del Ds Giliberto per proteste. La partita poi scivola tra nervosismo e poco gioco fino al 90′ sino al triplice fischio finale.   

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com