breaking news

Carlentini| Strage di sabato: oggi i funerali di Seby

21 Giugno 2016 | by Silvio Breci
Carlentini| Strage di sabato: oggi i funerali di Seby
Cronaca
0
Il rito funebre nella chiesa di Sant’Anna. Città silenziosa e sgomenta. Domani mattina la giovane vittima avrebbe dovuto sostenere la prova di italiano degli esami di maturità.
seby miceli (2)

Seby Miceli

Silenzio, dolore e lacrime. Una città intera si è stretta oggi attorno ai familiari di Seby Miceli, lo sfortunato ragazzo morto domenica notte in seguito a un gravissimo incidente stradale autonomo verificatosi lungo la provinciale 57 Carlentini-Brucoli. Una città intera, una città silenziosa e sgomenta, una città affranta dal dolore, ha voluto tributare oggi pomeriggio l’estremo saluto a Seby, il ragazzo buono di appena diciotto anni che domani, insieme ai compagni di classe della Quinta A dell’Istituto tecnico industriale di Carlentini, avrebbe dovuto sostenere la prova di italiano, la prima degli esami di maturità. Domani la sua sedia sarà vuota. E per tutti i suoi compagni, che insieme a lui hanno condiviso per cinque anni le gioie, le tristezze, i desideri, le passioni e i sogni propri degli adolescenti con tutta la vita ancora da vivere, sarà difficile riempire di pensieri e parole il foglio bianco che sarà loro consegnato. Un lunghissimo e silenzioso serpentone di persone – familiari, amici, semplici conoscenti, professori, compagni di scuola, vicini di casa – ha accompagnato il feretro bianco di Seby, vittima dell’ennesima strage del sabato sera. A officiare il rito funebre nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria e Sant’Anna, in piazza Cavallotti, è stato il parroco don Marco Pandolfo. Non c’era, non poteva esserci, il suo amico e compagno di classe diciannovenne ora agli arresti domiciliari per omicidio stradale. La notte tra sabato e domenica guidava una Bmw 320d di proprietà della madre. Accanto a lui c’era seduto un amico diciassettenne rimasto ferito ma fortunatamente vivo. Seby Miceli era seduto sul sedile posteriore. L’impatto violentissimo dell’autovettura prima contro un muro poi contro un palo telefonico lungo il margine della carreggiata è stato fatale. Il giovane conducente, neopatentato, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo dell’autovettura che si è ribaltata più volte prima di arrestare la propria corsa. Seby, che era figlio unico, lascia la madre sola. Il padre, infatti, era morto pochi anni fa.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com