breaking news

CARRUBBA SUL PORTO: “GIUDIZI SEMPLICISTICI DALLA CORTE DEI CONTI EUROPEA”

CARRUBBA SUL PORTO: “GIUDIZI SEMPLICISTICI DALLA CORTE  DEI CONTI EUROPEA”
Attualità
0

“Con amarezza ho appreso dalla stampa il severo giudizio espresso dalla Corte dei Conti Europea sul Porto di Augusta; a mio modesto avviso è troppo semplicistico  emettere un giudizio così pesante basandosi principalmente sulla realizzazione di un primo lotto iniziale di un intervento infrastrutturale ben più ampio e complesso, oggi peraltro bloccato proprio dalla Unione Europea che non vuole, per una interpretazione molto restrittiva, erogare quei finanziamenti necessari che potrebbero porre veramente il Porto di Augusta in competizione con i grandi porti del Mediteranneo”.  Così il sindaco di Augusta Massimo Carrubba sul giudizio espresso dalla Corte dei conti dell’Unione europea che ha giudicato improduttivi e inopportuni gli interventi finanziari per alcuni porti italiani, giudicando in particolare quello di Augusta «deserto con i lavori non completati».
“Credo piuttosto che la severità del giudizio ci debba indurre ad una seria riflessione sui tempi di realizzazione degli interventi, sulla validità dei programmi strategici di sviluppo futuro ma soprattutto sulla conduzione dell’Autorità Portuale posto che dalla relazione della Corte dei Conti europea  ancora una volta emerge impietosamente l’ isolamento autarchico quasi imbarazzante che segna in questi anni l’azione di tutti i suoi vertici”.
Il sindaco auspica quindi una mobilitazione generale in per rilanciare un’infrastruttura che solo qualche settimana fa il governo ha definito strategica per l’economia nazionale: “Servirebbe per riparare prontamente al danno d’immagine procurato e quindi dare fiducia ad eventuali investitori internazionali, un intervento congiunto, forte ed autorevole di tutta la deputazione nazionale, regionale ed europea eletta nel territorio  che dia, una volta tanto, una bella notizia per Augusta: lo sblocco immediato dei fondi europei e di quelli del Ministero dello sviluppo economico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com