breaking news

Francofonte | Caseificio sotto sequestro, i titolari violano i sigilli e riavviano la produzione

9 Marzo 2018 | by Silvio Breci
Francofonte | Caseificio sotto sequestro, i titolari violano i sigilli e riavviano la produzione
Cronaca
'
0

Scoperti dai carabinieri della locale stazione e del Nucleo antisofisticazioni di Ragusa, i proprietari sono stati denunciati per la seconda volta. Sequestrati oltre 1.400 chilogrammi di prodotti caseari e 800 litri di latte.

Riaprono caseificio nonostante il sequestro. In un caseificio posto sotto sequestro lo scorso dicembre per gravi carenze igieniche e per mancanza di autorizzazioni, i proprietari riavviano illegalmente la produzione. Ma i carabinieri li scoprono e li denunciano. È accaduto a Francofonte, dove i due titolari, marito e moglie, L.S. e M.M., violando i sigilli apposti al laboratorio lo scorso dicembre, avevano ripreso la produzione casearia.

L’intervento dei carabinieri del Nas. I militari dell’Arma di Francofonte e del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Ragusa hanno scoperto che i due continuavano a mantenere materie prime e prodotti destinati alla vendita in cattivo stato di conservazione. E all’interno di un laboratorio dalle condizioni estremamente fatiscenti. I carabinieri, inoltre, nel corso dei controlli, non hanno rinvenuto i prodotti che nel mese di dicembre erano stati posti sotto sequestro.

Denunciati per violazione dei sigilli. I due titolari sono stati nuovamente denunciati per la cattiva conservazione dei prodotti e anche per violazione di sigilli e sottrazione di cose sottoposte a sequestro. Nel corso dell’ispezione sono stati sequestrati oltre 1.400 chilogrammi di prodotti caseari e 800 litri di latte, per un valore complessivo di oltre 20 mila euro.

Il primo sequestro a dicembre. Nel mese di dicembre i due coniugi, oltre alla segnalazione all’autorità giudiziaria per le gravi violazioni penali, erano stati raggiunti da sanzioni amministrative per complessivi 25 mila euro. Lo stabile adibito a laboratorio, del valore di 100 mila euro, era stato sequestrato.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com