breaking news

Cassibile | Sgombero dei stagionali, Cgil: “Subito tavolo con Prefettura”

Cassibile | Sgombero dei stagionali, Cgil: “Subito tavolo con Prefettura”
Sindacale
'
0

“Anziche’ colpire i caporali e chi sfrutta i migranti si usa il pugno di ferro nei confronti dei lavoratori stagionali”.

Cosi’ non va, si ricerchino le soluzioni e  non si infranga il simbolo dell’accoglienza. Subito un tavolo in Prefettura”. A denunciare quanto accade al campo di Cassibile è il segretario generale della Cgil di Siracusa Roberto Alosi: “Dare una mano agli altri vuol dire migliorare tutti, perché la società è un insieme. Siracusa sappia tradurre il sapere del passato nella grammatica del presente e  non smarrisca il senso storico dell’inclusione, Cassibile non infranga il simbolo dell’accoglienza e dell’integrazione”. Alosi prende posizione dopo lo sgombero coatto di un gruppo di migranti che avevano trovato alloggio in alcuni ruderi nella frazione siracusana. E tira in ballo anche l’Amministrazione Comunale “affinché risponda ai bisogni di una comunità da troppo tempo trascurata nei diritti di cittadinanza sotto il profilo dei servizi e del decoro urbano.

“E nessun esponente politico strumentalizzi il principio sovrano di umanità che impone soccorso e accoglienza, ospitalità e assistenza a immigrati, profughi e vittime di catastrofi. Vorrei fare presente che i migranti che – ormai da qualche decennio – arrivano a Cassibile per i grandi raccolti stagionali, anche in piena pandemia hanno garantito il cibo sulle nostre tavole; eppure sono costretti, sotto gli occhi di tutti, a vivere in pessime condizioni igienico-sanitarie, a subire  abusi e  forme di sfruttamento incontrollato. – conclude Alosi – Sono anni che la Cgil chiede il collocamento pubblico in agricoltura affinché il rapporto fra domanda e offerta non avvenga, come succede ancora oggi, nelle piazze e nelle mani dei caporali”. Ricordando la legge antisfruttamento 199/2016, Alosi ha avanzato richiesta alla Prefettura per la convocazione urgente di un tavolo “che insieme a tutti i soggetti a vario titolo interessati, coinvolga anche i sindaci dei Comuni ove operano prevalentemente i migranti, al fine di porre le basi  per una dignitosa  accoglienza”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com