breaking news

Catania | 33° Trofeo Roomy, un successo nel segno della tradizione

Catania | 33° Trofeo Roomy, un successo nel segno della tradizione
Sport
'
0

Tre eventi in un unico grande contenitore sportivo: la prima domenica d’ottobre segna ufficialmente l’inizio della stagione agonistico.

 

Il Trofeo Roomy, giunto alla 33esima edizione, si rivela un successo, come auspicato alla vigilia. Il minivolley S3, su piazza Spedini, l’Under 19 e l’Under 16, al Pala Abramo nel tempio della pallavolo catanese, rendono merito alla storica manifestazione ideata dal professore Antonio Barbagallo e portata avanti oggi dal figlio Giovanni, direttore tecnico del sodalizio etneo. Il minivolley in piazza Spedini, luogo simbolo di Catania, diventa un’arena di minivolley per la prima volta. I piccoli protagonisti non si sono risparmiati, giocando senza sosta nelle tre categorie allestite. “Il gioco è da sempre l’aspetto che la Scuola di Pallavolo Roomy – spiega il direttore tecnico Giovanni Barbagallo – privilegia nelle sue attività. Il minivolley ha da sempre ricoperto un ruolo pregnante”.

“L’occasione è stata speciale, vista la collocazione iniziale in calendario, consentendo altresì alle numerose famiglie di apprezzare una manifestazione che ha una tradizione consolidata nel panorama sportivo siciliano e di conoscere un aspetto importante della nostra grande famiglia. I bambini si sono impegnati nella sezione giochi e percorsi, fondamentale per migliorare l’educazione motoria, e nell’uno contro uno. Nella classifica finale del 2×2 misto, invece, vittoria di Marco Puglisi e Sofia Leanza. Lorenzo Scimonetti e Ginevra Sava si sono classificati in seconda posizione.  Nel livello 3×3 misto primi Andrea Maugeri, Fabio Di Bastiano, Gabriele Grasso. Maria Chiara Romano, Angelo Parito, Zeyna Saw, Carla Aprile conquistano la piazza d’onore. 

“Bravi a tutti – continua – per aver interpretato nel migliore dei modi la giornata di festa, e un doveroso grazie a Enzo Falzone (Coni, intervenuto ieri pomeriggio ndr) e Paolo Di Caro, dirigente Ufficio Sport del Comune di Catania, per essersi adoperati affinché questo evento potesse realizzarsi al massimo delle proprie potenzialità e  della sua storia”. UNDER 19. In mattinata, in contemporanea al minivolley. la Roomy Saturnia Lube di Salvo Guzzetta e la Gupe di Dario Petrone hanno dato vista a una sfida incerta nell’Under 19 maschile con la squadra di casa che, sotto di due set, è riuscita a vincere al quinto parziale. Top scorer Gabriele Di Grazia con 22 punti con la squadra che ha voluto dedicare il successo al compagno Seby Spina, palleggiatore, classe 2004, che ha perso il nonno proprio nella mattinata. 

Alla premiazione ha presenziato il presidente del Comitato territoriale della Fipav Catania, Maurizio Ragusa. UNDER 16 FEMMINILE. L’atteso triangolare Under 16 femminile ha concluso nel pomeriggio l’evento. A vincere è stata la Volley Academy WeKondor di Maurizio Garozzo che ha superato per 2-1 nella terza e decisiva sfida la squadra di casa, la Roomy Pink, allenata da Maurizio Lopis e Clelia Mavilla. Nelle prime due partite le formazioni si erano imposte per 2-0 sull’Original Kondor Planet. Dopo la premiazione finale c’è stato il rompete le righe della manifestazione che ha offerto molti spunti positivi. Presente anche Antonio Barresi, presidente dell’associazione “Il Cuore di Raffaele”, partner sociale anche quest’anno della Pallavolo Roomy. “Ringraziamo i partner che ci sostengono perché senza di loro – conclude Barbagallo – non potremmo di certo organizzare eventi di assoluta rilevanza come la presentazione stagionale, che ha avuto Maurizia Cacciatori come testimonial, e il trofeo Roomy. Non ci fermiamo qui, sicuramente, organizzeremo altri eventi ricchi di storia e di tradizione nel segno del volley e dello sport puro”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 227

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *