breaking news

CATANIA| Beppe Fiorello canta il “sogno” di Modugno

5 Novembre 2016 | by Redazione Webmarte
CATANIA| Beppe Fiorello canta il “sogno” di Modugno
Spettacolo
'
0

L’attore augustano sarà One Man Show all’ABC dal 23 al 27 novembre con la regia di Giampiero Solari. “Dal Blu dipinto di blu” a “Vecchio frack” a “Meraviglioso”.

output_l2vs8d

faro-300x250bisDopo il debutto de “I Malavoglia” avvenuto ieri all’ABC di Catania, il secondo appuntamento della stagione sarà affidato all’augustano Giuseppe Fiorello (dal 23 al 27 novembre),“Penso che un sogno così…”. Un grande one man show sulla vita di Domenico Modugno, firmato dalla regia di Giampiero Solari. In scaletta tutti i successi del compianto Domenico italiano. “Nel blu dipinto di blu”, “Vecchio Frack”, “Meraviglioso” rivisitata dalla band Negramaro, solo alcuni dei brani in scaletta per lo spettacolo “Penso che un sogno così…” dove Beppe dice di sorvolare la sua infanzia, la Sicilia e l’Italia di quegli anni”, rispolverando quel fantastico rapporto con Modugno già consolidato con la fiction “Volare. La grande storia di Domenico Modugno” e i primi due anni di tour dello spettacolo, nel quale ha raccontato la sua storia attraverso le sue più belle canzoni.  Dopo il grande successo avuto in tutta Italia nelle due edizioni precedenti, Giuseppe Fiorello ha deciso di riportare a teatro il suo spettacolo “Penso che un sogno così…”, scritto da lui stesso insieme a Vittorio Moroni con la collaborazione di Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma che eseguiranno le più belle opere del cantautore italiano rigorosamente dal vivo.  Un appuntamento imperdibile per i nostalgici di Modugno e di quel Belpaese che sapeva di partenze dolorose e valigie di cartone. Un momento imperdibile per riabbracciare l’amico Beppe e saggiarne la bravura unita al talento indiscusso. A dicembre (dal 16 al 18) appuntamento con l’altra prima nazionale della stagione “Turi Ferro”; il regista Antonello Capodici riproporrà, in una veste nuova e divertentissima, un classico come “L’Avaro” di Molière. Protagonisti del debutto nazionale Enrico Guarneri e Patrizia Pellegrino. Dopo la pausa di gennaio, il Teatro ABC alzerà il sipario a febbraio due volte, per altrettante produzioni di successo. Si comincerà (dal 10 al 12) con Alessio Boni ed un testo avvincente come “I duellanti”, tratto dal romanzo di Joseph Conrad, per la regia a due mani di Alessio Boni e Roberto Aldorasi. Pochi giorni dopo (dal 24 al 26 febbraio) riflettori accesi su “Furioso Orlando”, interpretato da Stefano Accorsi; una pièce liberamente tratta da “L’Orlando furioso” di Ludovico Ariosto, per la regia di Marco Baliani, regista che dirigerà dal prossimo maggio “Sette a Tebe” al Teatro Greco di Siracusa. La settima edizione della stagione di prosa “Turi Ferro” continuerà con “Il sorpasso” (dal 7 al 9 aprile). Una nuova produzione teatrale nata da un’idea del regista Guglielmo Ferro, che ha scelto di portare in scena la pellicola cult scritta da una triade d’eccellenza come Dino Risi, Ettore Scola e Ruggero Maccari. Protagonisti della messainscena Giuseppe Zeno e Margareth Madè. Chiuderà il sipario della nuova stagione ospitata al Teatro ABC (dal 5 al 7 maggio) il ritorno di Enrico Guarneri e di un superclassico della letteratura siciliana: “L’altalena” di Nino Martoglio, riproposta nel nuovo allestimento firmato da Guglielmo Ferro.

bloggif_57d1761565634

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com