breaking news

CONTA DEI DANNI PROVOCATI DAL MALTEMPO. IL COMUNE CHIEDE LO STATO DI CALAMITA’

CONTA DEI DANNI PROVOCATI DAL MALTEMPO. IL COMUNE CHIEDE LO STATO DI CALAMITA’
Attualità
0

Il sindaco di Palazzolo Carlo Scibetta ha inoltrato questa mattina la richiesta, agli organi competenti, del riconoscimento dello stato di calamità naturale per il maltempo che si è verificato nei giorni scorsi sul territorio. “Dai sopralluoghi effettuati dal presidio operativo attivato alla Protezione civile e dalle numerose segnalazioni da parte dei cittadini e dei Vigili del fuoco – spiega Scibetta – si sono potuti constatare danni al momento quantificabili in circa un milione di euro, senza considerare le strade provinciali. Ma la quantificazione potrebbe aumentare poiché sono in corso altre verifiche. Il territorio di questo Comune è stato interessato nei giorni 9,10,11 marzo da precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale, particolarmente intense; Palazzolo Acreide infatti, è stata la località più piovosa della Sicilia con 220 millimetri di acqua caduti solo nella giornata di sabato 10, e da forti raffiche di vento con velocità massima di 120-130 chilometri orari”. Gli eventi meteo hanno provocato ingenti danni a strade, opere di contenimento, immobili pubblici e privati, allagamenti di terreni, caduta di alberi, sospensione dell’erogazione di energia elettrica nel centro abitato e nelle zone periferiche, sospensione dell’erogazione di acqua per diverse ore, isolamento di intere contrade, tuttora prive di collegamento. “Alcuni interventi urgenti sono stati eseguiti – aggiunge Scibetta – ma a causa della carenza di risorse finanziarie non si è in grado di ripristinare lo stato dei luoghi danneggiati. Per questo chiediamo il riconoscimento dello stato di calamità e l’assegnazione di congrue risorse per la messa in sicurezza e il ripristino dei luoghi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com