breaking news

CORONA SAVE THE BEACH: CENTINAIA DI VOLONTARI RIPULISCONO “CALA PARADISO”

CORONA SAVE THE BEACH: CENTINAIA DI VOLONTARI RIPULISCONO “CALA PARADISO”
Attualità
0

Centinaia di volontari convocati dall’Associazione “Studenti Non Indifferenti” di Augusta, si sono radunati sul litorale della spiaggia di Cala Paradiso con un unico obiettivo: ripulire quella che è una delle 600 spiagge più degradate d’Europa, deturpata dall’incuria e dagli scarichi delle fogne. Armati di ramazze, guanti, grandi sacchi, ma soprattutto di grande volontà, i volontari hanno ripulito la spiaggia raccogliendo ben tre tonnellate di rifiuti, che verranno smaltiti dalla società di raccolta che gestisce il servizio, secondo il protocollo di raccolta differenziata attivo nel comune.

“Corona Save the Beach”, iniziativa lanciata dal marchio Corona Extra che si propone il recupero di una spiaggia degradata all’anno, è sbarcata anche in Sicilia per avviare un’operazione di pulizia straordinaria. E’ un primato in negativo quello della bella spiaggia augustana, ma grazie all’intervento di pulizia, si potrà porre rimedio. Cala Paradiso si è aggiudicata le cure straordinarie dei volontari di “Corona Save the Beach” grazie alla vittoria nella partita amichevole di beach tennis dell’italiano Andreas Seppi contro lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez, che ha giocato per la spiaggia della “sfidante” Puerto de Sagunto, Valencia. L’iniziativa che tocca ora il litorale siracusano si ripete per il terzo anno consecutivo. La prima spiaggia ripulita da Corona Extra è stata la romana Capocotta, nel 2009. Nel 2010 è stata scelta la spiaggia spagnola della Baia di Portman, da cui sono state rimosse 5 tonnellate di rifiuti con l’aiuto di oltre 500 volontari in un solo giorno. < aveva vinto alle internazionali di tennis contro il candidato spagnolo, ci siamo attivati per creare un gruppo che potesse lavorare per garantire una buona riuscita della manifestazione>>. <>. L’amministrazione comunale si dichiara soddisfatta dell’iniziativa: <>. La giornata dedicata da Corona Extra e dai volontari al recupero di Cala Paradiso è proseguita nel pomeriggio con l’esibizione di gruppi musicali locali. In serata, a concludere la lunga seduta all’insegna del rispetto per l’ambiente, un musical e una grande festa sull’arenile finalmente pulito. “Corona Save the Beach” vanta il sostegno di molti grandi nomi internazionali, tra cui Helena Christensen, Jade Jagger, Eugenia Silva, Bar Rafaeli, l’attivista Alexandra Cousteau, l’artista ambientale HA Shult e il designer spagnolo Custo Dalmau.

Ilenia Ferraguto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com