breaking news

CRISI PRODUTTIVA DISCUSSA IN CONSIGLIO

24 Settembre 2010 | by Redazione Webmarte
CRISI PRODUTTIVA DISCUSSA IN CONSIGLIO
Attualità
0

Consiglio provinciale aperto, questa mattina, sulla crisi dei settori produttivi; una riunione voluta da undici consiglieri di maggioranza e opposizione con Giuseppe Bastante primo firmatario. Tra i presenti i deputati regionali Bruno Marziano, Enzo Vinciullo e Pippo Gianni.  Bastante – che poi ha anche concluso i lavori – inizialmente si è limitato a spiegare le ragioni della richiesta approfondendo gli aspetti che lo hanno indotto a richiedere la convocazione del Consiglio. In particolare ha parlato della grave crisi che attanaglia il settore edile, sottolineando il grave prezzo che la categoria sta pagando per l’aumento enorme degli oneri di urbanizzazione. Bastante ha anche criticato la Regione per i fondi strutturali che non riesce a spendere e ha concluso il suo primo intervento affermando che le imprese che occupano un ruolo importante per lo sviluppo vanno assolutamente tutelate. Quindi ha preso la parola il presidente della Provincia, Nicola Bono, che ha parlato di crisi planetaria venuta fuori nel 2007 ma che da noi ha fatto sentire i suoi effetti soltanto due anni dopo e dovrebbe durare ancora un anno. Il presidente della Provincia ha esposto ai presenti tutte le iniziative che l’Ente sta portando avanti da due anni e mezzo, dal varo del tavolo economico per lo sviluppo. Per quanto riguarda il piano per lo sviluppo della Provincia il presidente Bono ha precisato che questo Piano è stato concertato con i sindacati, con la deputazione, con le categorie produttive per la individuazione dei percorsi per superare la crisi. Marziano ha auspicato che vengano sbloccati i fondi Fas e i fondi di agenda 2000. E ha anche parlato del piano casa come di una opportunità da non perdere, e delle assunzioni con oneri a carico dello Stato. Enzo Vinciullo ha esordito affermando che “i sindacati hanno abdicato al loro ruolo. I lavori sono stati chiusi da un secondo intervento di Giuseppe Bastante, che ha richiamato a maggiore fattività da parte delle istituzioni. Due le mozioni presentate sull’argomento. Una a firma del consigliere provinciale, Alessandro Acquaviva e una dal consigliere Bastante. Entrambe le mozioni saranno discusse nel prossimo Consiglio provinciale. (pri)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com