breaking news

DESTINAZIONE PER PALAZZO BENEVENTANO

21 Ottobre 2010 | by Redazione Webmarte

(len) Insediata dal sindaco Alfio Mangiameli nel corso di una riunione nel Palazzo Municipale la commissione di studio costituita per elaborare proposte relative alla futura destinazione dello storico Palazzo Beneventano.

Nominata con determina sindacale n. 32 del 21 settembre scorso, ne fanno parte il prof. Salvatore Iannitto, il dott. Salvatore Giuffrida, l’arch. Luca Maci, il prof. Giuseppe Moncada, l’avv. Aldo Failla, il prof. Filadelfio Inserra, il prof. Paolo Ragazzi, Marco Saraceno e il presidente della Pro Loco, Cirino La Ferla, l’arch. Carmelo Vinci, l’ing. Francesco Vacante, l’arch. Giuseppe Lundari, l’arch. Pina Castro e il dott. Salvatore Agnello.

L’obiettivo condiviso dai componenti la commissione e dall’Amministrazione è l’individuazione e lo studio della concreta fattibilità e sostenibilità economica di una o più destinazioni coerenti tra loro e con la struttura fisica dell’immobile, da sottoporre all’esame della Giunta e del Consiglio Comunale. Da tutti è stata espressa l’indicazione di massima di una sua destinazione per finalità culturali capaci di attrarre, anche dall’esterno, l’interesse di visitatori e studiosi.

Non si tratta di un organismo che vuole occupare spazi e sottrarre competenze fissate dalla legge, né che si ritiene autosufficiente, rispetto alle tante idee e ai progetti avanzati in passato, è stato sottolineato negli interventi. </p>

In tal senso la Commissione nel corso della sua attività è aperta a ricevere contributi e proposte che si impegna a vagliare con attenzione e senza nessuna pregiudiziale.

Il sindaco nell’accogliere la Commissione ha sottolineato il valore della partecipazione, attorno ad una scelta tanto attesa e importante, di personalità che esprimono con la loro disponibilità la grande ricchezza della società civile lentinese sempre sensibile alla cultura e al dovere dell’impegno per la propria città.

Martedì prossimo è fissato l’appuntamento della Commissione per una prima visita al cantiere e una verifica più diretta delle potenzialità d’uso dell’immobile.

ANTONINO LANDRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com