breaking news

DOPPIO TIE-BREAK PER LA FINNOVA SIRACUSA: BENE IN SERIE D, MALE IN B2

12 Dicembre 2011 | by Redazione Webmarte
DOPPIO TIE-BREAK PER LA FINNOVA SIRACUSA: BENE IN SERIE D, MALE IN B2
Sport
0

 Fine settimana in chiaroscuro per le due formazioni della Finnova Siracusa impegnate in incontri casalinghi ed entrambe costrette al tie-break. Sorridono le ragazze della serie D, che alla palestra Akradina sono riuscite nell’impresa di stoppare la marcia della Volley Mòtuca, fino a ieri imbattuta; in serie B2, invece, le siracusane hanno dovuto cedere il passo al Bisignano. In entrambi i casi, il quinto set si è concluso 15-13.
 Il nuovo coach, Raffaele Moscuzza, aveva sperato in una vittoria per il suo esordio sulla panchina della Finnova. Ma le cose non sono andate diversamente. Le siracusane sono partite male, perdendo il primo parziale per 23-25. Poi c’è stato lo scatto di orgoglio che ha consentito di inanellare agevolmente due set (25-20 e 25-22) e di restare avanti nel quarto fino al 15-14. A quel punto le calabresi sono tornate in cattedra: hanno chiuso il set sul 22-25 e sono rimaste avanti anche nel tie-break, dove vana è stata la rimonta delle siracusane dall’8-13 al 13 pari.
 “Con un po’ di fortuna e un pizzico di precisione in più – afferma Moscuzza – oggi paleremo di un vittoria e non di una sconfitta. Alleno questo gruppo da meno di una settimana e quindi non voglio lanciarmi in commenti che potrebbero risultati avventati, anche se dovremo imparare ad essere più constanti nel rendimento. Siamo scesi in campo con Franzò infortunata e il nuovo ingaggio, Giulia Caschetto, è ancora in ritardo di preparazione per potere sperare di più. Resto però convinto che questo gruppo può esprimere più di quanto abbia dato finora”.

 Soddisfazione, invece, tra le giovani della serie D, un gruppo formato solo da Under 16 e Under 18 ma che è riuscito a imporre la prima sconfitta alle modicane del Mòtuca. Alla palestra Akradina è andata di scena una partita intensa e piacevole, grazie a due formazioni giovani e che si sono affrontate a viso aperto. Un po’ più d’esperienza per le ospiti, che però si sono trovate di fronte una Finnova determinata e capace di rialzare la testa quando sembrava tutto perduto.
 Le ragazze di Claudio Bartoli hanno subito aggredito l’ex capolista del girone C, imponendo un netto 25-20 in set che le ha viste avanti anche con un maggiore margine di vantaggio. Poi le avversarie hanno cominciato ad esprimersi su livelli più consoni, vincendo il secondo parziale ai vantaggi, per 25-27, e il terzo 25-21. Modicane avanti anche nel quarto set, che però la Finnova è riuscita a ribaltare e ad incamerarlo con un punteggio di 25-22. Nel tie-break, ospiti sempre avanti e siracusane che riescono a recuperare lo svantaggio e ad effettuare il sorpasso sul filo di lana.
 “Davvero una partita intensa tra atlete che hanno ancora grandi margini di miglioramento e che saranno tra le protagoniste della pallavolo siciliana dei prossimi anni – commenta Bartoli -. Mi è piaciuta la concentrazione che le mie ragazze hanno saputo mantenere, dimostrando di potersela giocare alla pari quando si trovano davanti squadre che vogliono fare vedere della bella pallavolo. Davvero un bel gruppo, considerando che in panchina c’erano atlete che potevano trovare spazio in qualsiasi momento mantenendo la stessa qualità di gioco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com