breaking news

DROGA E PROSTITUZIONE, RETATA A LENTINI

DROGA E PROSTITUZIONE, RETATA A LENTINI
Cronaca
0

Sfruttamento della prostituzione e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Con questa accusa ieri sera sono finite in manette sette persone, nell’ambito dell’operazione “Sotto tiro”. Carmelo Coniglio, 43 anni, residente a Lentini, pregiudicato, Adelfio Pulia, 23 anni Lentinese, Paolo Randone, 44 anni, di Francofonte, Vito Incardona, lentinese di 48 anni, residente a Francofonte, Lucia Bosco, 37 anni, Alfio Mangiameli, 28 anni, Giuseppe Coniglio, 48 anni, Santo Ippolito , 40 anni, Giuseppe Mangiameli, 23 anni. La retata è stata condotta dai carabinieri della stazione di Lentini, che ha avviato le indagini a settembre del 2007. In particolare, sarebbe emersa una situazione di  induzione alla prostituzione con lo sfruttamento di una ragazza da parte dei coniugi Coniglio e Bosco, anche attraverso la somministrazione di stupefacenti per creare dipendenza e , quindi, la necessità di reperire denaro, ricorrendo alla prostituzione. La stessa Lucia Bosco si sarebbe prostituita nella zona di Siracusa. Le indagini dei militari dell’arma avrebbero poi fatto emergere anche una rilevante attività di spaccio di cocaina ed eroina, gestita da Giuseppe Coniglio, fornitore di stupefacenti per il fratello, Carmelo e per Randone, Ippolito e Incardona, che si sarebbero poi occupati della vendita al dettaglio sulla piazza di Francofonte. Avvertita la pressione dei carabinieri, per un periodo Giuseppe Coniglio avrebbe preferito sospendere la sua attività , inducendo i vari pusher locali a rifornirsi dai fratelli Mangiameli, che per la cessione della droga si sarebbero avvalsi a loro volta di Pulia. Numerosi gli appostamenti e le intercettazioni ambientali portate a termine dai militari dell’arma. Per parlare degli affari, i presunti spacciatori avrebbero usato un linguaggio in codice, parlando di caffè e aperitivi.  Ad alcuni degli arrestati, Coniglio, Mangiameli e Ippolito, gli arresti sono stati notificati in carcere, dove sono detenuti per altri reati.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com