breaking news

DUE ATTENTATI INCENDIARI

DUE ATTENTATI INCENDIARI
Cronaca
0

Il racket delle estorsioni torna a dettare legge. Due gli incendi di probabile natura dolosa registrati nella notte a Siracusa. L’allarme alla sala operativa dei Vigili del Fuoco è stato lanciato 25 minuti dopo la mezzanotte. Il primo episodio in via Sicilia, dove è stato dato alle fiamme un tabacchino. Sul posto, i soccorritori hanno constatato in realtà che le fiamme erano localizzate all’esterno dell’esercizio commerciale, e in particolare su un distributore selfservice di sigarette. Il calore ha anche spaccato la vetrata del locale. Dopo aver spento le poche fiamme residue, i Vigili del Fuoco hanno compiuto un sopralluogo insieme alla Polizia. Pochi i dubbi: dagli elementi riscontrati è emersa l’origine dolosa del rogo. Altro episodio alle 3.45 della notte, in via Antonello da Messina, sempre a Siracusa. Un incendio ha completamente distrutto un container utilizzato come ufficio dall’impresa che sta svolgendo lavori stradali in quella zona. Sul posto è  intervenuta una squadra dei Vigili del Fuoco della sede centrale; ai pompieri è occorso un po’ di tempo per avere ragione delle fiamme che hanno coinvolto gli arredi ed il materiale contenuto all’interno del temporaneo ufficio. Il fumo ha anche annerito la facciata di una palazzina di case popolari. Gli investigatori non sono riusciti al momento a risalire con certezza all’origine dell’evento, ma si propende per la natura dolosa. Alla base del rogo forse la pressione del racket delle estorsioni o un contrasto nell’ambito delle ditte che si occupano di manutenzione stradale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com