breaking news

E’ PARTITO IL TRASFERIMENTO DEI CASSONI

E’ PARTITO  IL TRASFERIMENTO DEI CASSONI
Attualità
0

Sono partiti oggi i lavori di rimozione dei cassoni della Marina, che dovranno essere “trasferiti” via mare nella zona industriale di Priolo. Il Comune ha concesso tempo all’impresa “Porto Grande s.r.l” fino al 28 giugno per liberare il fronte mare del Foro Italico. Si tratta della seconda scadenza dopo la prima, non rispettata, dalla ditta. Per lo spostamento dei manufatti di cemento occorrerebbero circa 400 mila euro che la Regione dovrebbe anticipare all’amministrazione comunale, ma che poi il Comune dovrebbe chiedere “indietro” alla ditta, che secondo la magistratura avrebbe realizzato gli ingombri con cemento depotenziato, non in linea con quanto previsto dal contratto. All’interno dei campioni prelevati dai periti della Procura della Repubblica, infatti, sarebbero stati trovati anche pezzi di legno e plastica. Materiale che non avrebbe garantito una lunga durata al porto, in fase di riqualificazione, sempre stando a quanto spiegato dal procuratore capo, Ugo Rossi. Ieri pomeriggio è stata “parcheggiata” davanti la banchina della Marina la chiatta sulla quale i cassoni devono essere caricati per il trasporto.Il via libera è stato dato dopo una conferenza dei servizi tenuta stamattina, convocata dalla Capitaneria di porto e alla quale hanno partecipato tutti gli enti interessati, i rappresentanti della ditta e quelli dell’Augustea, che metterà a disposizione i rimorchiatori per il trasporto via mare di manufatti. Il Comune era rappresentato dall’ingegnere capo, Andrea Figura, responsabile unico del provvedimento, e da Agostino Calandrino, direttore dei lavori.La conferenza dei servizi è servita a definire le procedure del trasferimento in sicurezza delle strutture. I cassoni vengono caricati su una piattaforma messa a disposizione dall’impresa vincitrice dell’appalto, la “Porto di Siracusa”; prima dell’alba di domani, condizioni meteo permettendo, saranno trasportati a Marina di Melilli, nell’area ex Belleli.Ciascuno dei 93 cassoni oggetto dell’indagine della Procura (in cui il Comune è parte lesa) pesa intorno a 70 tonnellate. La previsione è di terminare il trasferimento in due settimane.“In poco più di un mese – ha dichiarato il sindaco Visentin – siamo riusciti a sbloccare una situazione difficile per le implicazioni della vicenda e per complessità dell’operazione in sé. Mi limito a ricordare che solo il 26 aprile sono state notificate al Comune le conclusioni della perizia della Procura; da allora abbiamo fatto il possibile per abbreviare i tempi e per evitare lungaggini burocratiche. Tolti i cassoni, effettueremo una veloce manutenzione della banchina, così da consentire ai siracusani e ai turisti di godere al più presto della passeggiata a mare e del water front”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com