breaking news

EQUIPAGGIO BLOCCATO DA SETTIMANE SU UNA NAVE, ASSISTENZA DAL COMUNE

EQUIPAGGIO BLOCCATO DA SETTIMANE SU UNA NAVE, ASSISTENZA DAL COMUNE
Attualità
0

Assistenza e viveri da parte del Comune di Augusta all’equipaggio degli 8 marittimi che da giorni rimangono a bordo della nave sequestrata e abbandonata dal suo armatore. I cinque turchi e i 3 georgiani continuano a trovarsi in una situazione di estrema difficoltà, allo stremo delle forze e a corto di denaro. Impossibile, in questo momento, per loro fare rientro a casa. Solo la solidarietà della comunità locale sta alleviando per quanto possibile la complessa situazione in cui si trovano. Nelle scorse settimane sono stati gli equipaggi delle altre navi in porto a fare arrivare beni di prima necessità all’equipaggio,anche grazie al lavoro del comitato Welfare. alla Capitaneria di porto, al corpo dei piloti e al gruppo barcaioli. Ciò non toglie che ogni contributo diventa prezioso anche da parte dei cittadini. In particolare quello che occorre sono alimenti e prodotti per l’igiene. La nave è arrivata in porto l’11 febbraio scorso.Proveniva da Alessandria e avrebbe dovuto raggiungere Casablanca con un carico di mille e 500 tonnellate di fertilizzanti, nitrato di ammonio. Prima che l’imbarcazione ripartisse, è arrivata la notifica, da parte di una società di Malta, del sequestro per via di un debito di decine di migliaia di dollari.L’equipaggio non riceve lo stipendio da oltre 4 mesi, circa 60 mila euro che si aggiungono al debito e ad altre spese sostenute. Ad assistere i marittimi, il sindacato Itf. Chi volesse donare beni da consegnare all’equipaggio può rivolgersi al comitato presso la Stella Maris di via Principe Umberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com