breaking news

ERG PRONTA A LASCIARE IL SITO PRIOLO

ERG PRONTA A LASCIARE IL SITO PRIOLO
Sindacale
0

Dopo aver inquinato per anni, la ERG potrebbe abbandonare il nostro territorio. Sembra sempre più probabile il disimpegno della società dalla raffinazione e la possibilità che l’investimento sul rigassificatore nella migliore delle ipotesi venga spostato al 2012, se non addirittura cancellato per scelta delle imprese. L‘amministratore delegato Alessandro Garrone ha infatti dichiarato che la ERG si appresta a cedere alla compagnia partner Lukoil il 51% del pacchetto azionario dell’ISAB, sia pur attraverso un esercizio graduale dell’opzione di vendita, prevista al momento della nascita della Joint-venture tra le due società. Garrone ha anche fatto sapere che, dopo l’ottenimento del rilascio di tutte le autorizzazioni per il rigassificatore, ERG e SHELL avranno bisogno di riflettere su tutta la vicenda e che una decisione finale sarà assunta entro il 2011. Mentre la ERG pensa ad un graduale disimpegno dal territorio, propone una ulteriore riorganizzazione dell’ISAB con l’obiettivo di ridurre di altre 200 unità gli organici dei lavoratori diretti, in aggiunta ai tagli occupazionali già in atto per i lavoratori dell’indotto, per effetto di una politica degli appalti sempre più tesa all’abbassamento dei costi per le attività di manutenzione; politica degli appalti che sta strozzando le imprese siracusane e sta riducendo il numero dei lavoratori dell’indotto. Paolo Zappulla, segretario generale CGIL Siracusa e Roberto Alosi, segretario provinciale settore industria ritengono non più rinviabile un chiarimento  con la ERG sulle sue reali intenzioni e chiederanno per questo, anche attraverso Confindustria, un incontro urgente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com