breaking news

Floridia| Cgil contro criminalità, “Ci stanno impoverendo”

29 Settembre 2016 | by Redazione Webmarte
Floridia| Cgil contro criminalità, “Ci stanno impoverendo”
Sindacale
'
0

Sebastiano Milazzo dinnanzi agli ultimi episodi di recrudescenza: “Non bastano azioni di contrasto e repressione da parte della Magistratura e delle Forze dell’Ordine, occorre orientarsi verso una efficace azione sul piano sociale e economico per eliminare le precondizioni che favoriscono il radicarsi della microminalità”.

“Dinanzi agli ultimi episodi di recrudescenza criminale accaduti a Floridia ,non si può rimanere indifferenti , sordi e ciechi”. E’ la reazione della Cgil di Floridia con Sebastiano Milazzo sugli ultimi atti di criminalità efferata e la microcriminalità che “non solo mettono in discussione la civile convivenza e la tranquillità di una intera comunità, ma stanno anche frenando ogni percorso di crescita economica e ogni iniziativa imprenditoriale nella nostra regione e nel nostro territorio”. “Stanno impoverendo il territorio, sottraendo risorse al sistema economico legale e depotenziando lo sviluppo di un comprensorio, – dice Milazzo – ormai martoriato da una disoccupazione galoppante. In termini economici, civili e sociali sul nostro territorio; va evitato il rischio che le attività produttive più sane, che già devono fare i conti con la crisi, vengano sopraffatte dalla criminalità; con la conseguenza di un loro progressivo abbandono che determinerebbe un ulteriore problema per l’economia del nostro territorio. In questo quadro, non bastano le azioni di contrasto e di repressione del fenomeno da parte della Magistratura e delle Forze dell’Ordine, alle quali il nostro incondizionato sostegno; occorre anche orientarsi verso una efficace azione sul piano sociale e economico per eliminare le precondizioni che favoriscono il radicarsi della microminalita’. Ognuno faccia la sua parte a partire da chi gestisce la cosa pubblica!
Pertanto è urgente e altrettanto necessario mobilitare tutte le componenti attive e sane della societa ’per arginare ogni atto di illegalità e per diffondere la cultura della convivenza civile e del rispetto alla vita, perche’ il lavoro sia un diritto e non una cosa per pochi. L’affermazione dei diritti nella società di questa cittadina,  la crescita economica, la buona occupazione, la coesione sociale sono il sale per  una democrazia matura. Occorre accompagnare all’azione di repressione e di prevenzione della Magistratura e delle forze dell’ordine   la diffusione della cultura della non violenza e della legalità, ovunque si opera, a partire dal mondo della scuola. Occorre, altresì,  disintossicare l’ambiente dal sopravanzare di queste azioni che minano le basi fondamentali della legalità e della civiltà. La CGIL per storia, cultura e tradizione intensificherà l’azione di mobilitazione delle lavoratrici e dei  lavoratori dentro e fuori i  posti di lavoro  e  sosterrà le associazioni, i comitati dell’antiusura e dell’antiracket nonché quanti hanno a cuore e lottano per una società libera, pulita dalla recrudescenza mafiosa e dalla microcriminalità”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com