breaking news

FRANCESCA SCAINI INCANTA LA GALLERIA MONTEVERGINI. PARTE UNA DUE GIORNI TRA LIRICA, GOSPEL E JAZZ

FRANCESCA SCAINI INCANTA LA GALLERIA MONTEVERGINI. PARTE UNA DUE GIORNI TRA LIRICA, GOSPEL E JAZZ
Spettacolo
0

La lirica, un viaggio nelle melodie del natale tra brani sacri, classici e gospel e per finire il jazz. Sarà un cammino tra generi musicali quello che la rassegna di eventi “Luci a Siracusa” offrirà tra domenica 8 e lunedì 9 gennaio. Si parte domenica pomeriggio, alle 18,30 quando all’istituto musicale “Privitera” di viale Regina Margherita, tornerà l’appuntamento con la rassegna “Voci a Siracusa” organizzata dall'”Agimus”, l’Associazione giovanile musicale, in collaborazione con l’associazione “Musica e Arte” presieduta da Marina Gallo. A esibirsi saranno la soprano Paola Modicano e il tenore Simone Liconti, accompagnati al pianoforte da Francesco Drago. Il concerto sarà un percorso tra arie, duetti e cavatine che hanno reso celebre in tutto il mondo il melodramma italiano. Alle 19 sarà invece la volta del Silent night, il concerto gospel che sarà ospitato alla galleria Montervergini, tra le bellissime opere della mostra Albatros di Giovanni Frangi. Al pubblico sarà presentato un raffinato repertorio dedicato a celebri motivi natalizi, sacri, classici e gospel.
Lunedì, dalle 21 alla Sala Randone, sarà invece la volta di “Jazz e non solo”, l’evento nato da un’idea di Francesca Mandalari.
“Luci a Siracusa” ha offerto ieri un grande momento di spettacolo con il concerto della soprano Francesca Scaini, ultima vincitrice del premio “Maria Callas”, accompagnata dal pianista Davide Manigrasso. Con un’esibizione di grandissima intensità Scaini (foto) ha conquistato il numeroso pubblico presente in sala assorto nell’ascolto dell’incantevole voce di una delle più grandi interpreti del panorama internazionale. Una cantante che non si è limitata solo a eseguire i brani presenti nel programma di sala ma ha descritto, introdotto e spiegato ogni singola opera con siparietti che hanno strappato anche qualche sorriso e un’entrata in scena che ha sorpreso il pubblico presente a Montervergini. Il programma di sala ha visto la soprano eseguire brani come “Lascia ch’io pianga” di Haendel, Musica proibita di Gastaldon, Io sono l’umile ancella di Cilea, Mi chiamano Mimì da “La Boheme” di Puccini, Amarilli di Caccini, Ave Maria da “Otello” , Sogno ideale di Tosti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com