breaking news

Francofonte | Acido sull’auto del sindaco, un coro di indignazione e di solidarietà

22 Marzo 2017 | by Silvio Breci
Francofonte | Acido sull’auto del sindaco, un coro di indignazione e di solidarietà
Cronaca
'
0

A distanza di pochi mesi da un episodio simile, nuovo gesto di probabile matrice intimidatoria nei confronti del primo cittadino. Numerose le attestazioni di incoraggiamento ad andare avanti.

musicafestival_300x250L’episodio. Coro di reazioni indignate per il secondo gesto di probabile matrice intimidatoria compiuto ieri, poco prima delle 14, nei confronti del sindaco di Francofonte, Salvatore Palermo, al quale a distanza di pochi mesi da un simile atto è stata nuovamente danneggiata l’autovettura cospargendovi del liquido corrosivo. Palermo era da poco rientrato a casa dal Comune quando intorno alle 13.40 la figlia, rincasando anche lei, lo ha avvertito che qualcuno aveva gettato forse dell’acido nella parte posteriore dell’autovettura.

Le indagini. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri che ora stanno indagando per cercare di fare piena luce su quella che sembra avere le caratteristiche e le modalità di una vera e propria intimidazione. Palermo, che avrebbe riferito ai carabinieri di non avere ricevuto alcun messaggio minatorio, si dice sereno e prova a ridimensionare il gesto, che potrebbe essere stato compiuto in un momento di rabbia da un cittadino esasperato che come tanti attraversa purtroppo un momento di difficoltà economica.

Sofia Amoddio. Numerose in queste ore le attestazioni di solidarietà nei confronti del primo cittadino di Francofonte. La deputata nazionale del Pd, Sofia Amoddio, ha espresso «solidarietà e vicinanza al sindaco Palermo, vittima ancora una volta di un vile attacco intimidatorio». «Evidentemente – afferma – il suo operato di amministratore onesto e trasparente non va bene a chi è incapace di rispettare le leggi e le regole del vivere civile».

Pippo Zappulla. Solidarietà è stata espressa anche dal deputato nazionale del Pd, Pippo Zappulla. «A lui e all’intera comunità – afferma – la mia piena e convinta solidarietà contro ogni forma e atto violento e per affermare civiltà, libertà e democrazia. Auspico che presto venga fatta luce e che vengano individuati i responsabili».

Marika Cirone Di Marco. Per la deputata regionale del Pd, Marika Cirone Di Marco «la notizia riempie di sconforto e rabbia». «Un amministratore impegnato e un uomo perbene – dice – viene minacciato per piegarne l’impegno e scoraggiarne l’attività. Ciò che non può essere un solo momento dimenticato è che dietro un sindaco c’è una persona, un marito, un padre, ma soprattutto c’è l’istituzione dello Stato che egli è stato scelto a rappresentare. In questo senso, cittadini, forze dell’ordine, magistratura, forze politiche e sociali – conclude – hanno il dovere di adoperarsi al massimo per tutelarne il lavoro e stringersi attorno a lui per respingere ogni tentativo di sminuire la forza delle istituzioni».

Maria Gualtieri e Salvatore Di Silvestro. Anche l’assessore Maria Gualtieri e il consigliere Salvatore Di Silvestro, espressione della lista civica “Vivi Francofonte” esprimono «sentita e piena solidarietà a Palermo per l’atto vandalico subito che si aggiunge ad altri episodi che ormai troppo spesso accadono in città senza che si trovi la soluzione». «Il nostro auspicio – affermano – è che questa volta gli autori vengano identificati e assicurati alla giustizia. Sosteniamo e sosterremo come sempre abbiamo fatto il sindaco Palermo, affinché non si lasci intimidire e possa continuare la sua attività politica con l’impegno e la dedizione di sempre. Non dobbiamo permettere –  concludono – che questa azione possa condizionare il modo di pensare, le idee o il vivere quotidiano di chi si mette ogni giorno al servizio della propria città assumendo l’oneroso compito di amministrarla contemperando le difficoltà legate alla crisi economica alla volontà di rilancio dell’intera città».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com