breaking news

Francofonte | Area di crisi industriale, La Rocca (Pd): «Mortificazione di un territorio»

21 Maggio 2021 | by Silvio Breci
Francofonte | Area di crisi industriale, La Rocca (Pd): «Mortificazione di un territorio»
Attualità
'
0

Il segretario del Partito democratico al fianco del sindaco di Carlentini che ha convocato per domani mattina una conferenza stampa. «Esclusione inaccettabile dei comuni della zona nord della provincia».

La Rocca al fianco di Stefio. «L’esclusione dei comuni della zona nord della provincia di Siracusa (Lentini, Carlentini e Francofonte) dalla firma del “protocollo per l’area di crisi industriale complessa” mortifica un territorio già gravemente provato dalle conseguenze sociali ed economiche che la pandemia ancora in atto ha provocato». Lo sottolinea in una nota il segretario del circolo di Francofonte del Partito democratico, Francesco La Rocca, che si schiera al fianco del sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio, che nel definire l’esclusione dei comuni del triangolo dalla sottoscrizione del protocollo come «l’ennesima mortificazione per il territorio», ha convocato per domani, alle 11, a palazzo di città, una conferenza stampa.

«Intera area geografica ignorata». «Non è possibile – afferma ancora La Rocca – che una intera area geografica venga dimenticata o ignorata. Piuttosto il rilancio delle prospettive di sviluppo industriale deve riguardare l’intera provincia con il coinvolgimento di tutte le amministrazioni comunali. Bene ha fatto il sindaco di Carlentini Giuseppe Stefio a dissentire e a protestare con forza per quanto accaduto e bene ha fatto anche il segretario provinciale del Partito democratico Salvo Adorno a sollecitare una revisione del protocollo che coinvolga tutti gli attori presenti senza nessuna esclusione».

Il protocollo d’intesa per istituire l’area di crisi industriale complessa del polo petrolchimico di Siracusa è stato siglato nei giorni scorsi alla presenza del presidente della Regione Nello Musumeci, dell’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano, del prefetto di Siracusa Giusi Scaduto, del sindaco di Siracusa Francesco Italia, del presidente della Camera di Commercio Pietro Agen, del presidente di Confindustria Siracusa e vicepresidente di Confindustria Sicilia Diego Bivona. Presenti anche i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, i sindaci degli 11 comuni che gravitano nell’area industriale e i rappresentanti dell’Autorità di sistema portuale della Sicilia orientale. La firma del protocollo d’intesa rappresenta la prima tappa del percorso per la richiesta di riconoscimento dell’area di crisi industriale complessa al ministero dello Sviluppo economico, condizione necessaria per poter attingere a tutte le possibili misure di sostegno economico e finanziario in aiuto alle aziende insediate.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com