breaking news

Francofonte | Il M5s contro la realizzazione di un impianto di biometano da biomasse

6 Dicembre 2017 | by Silvio Breci
Francofonte | Il M5s contro la realizzazione di un impianto di biometano da biomasse
Attualità
'
0

Dovrebbe sorgere in contrada San Biagio. Il progetto presentato da una società romana, la Solgesta Srl. Pentastellati preoccupati anche per «la rilevante dimensione dell’impianto», gemello di quello che la stessa società vorrebbe realizzare a Calatafimi.

M5s contro il progetto. Un impianto di biometano da biomasse in territorio di Francofonte, in contrada San Biagio. L’idea non piace agli attivisti del M5s che chiedono la convocazione di una seduta aperta di consiglio comunale «poiché i cittadini hanno il diritto di esprimersi su una scelta così importante». A realizzare l’impianto dovrebbe essere la Solgesta Srl, una società romana che ha già richiesto all’assessorato regionale Territorio e Ambiente la verifica di assoggettabilità alla procedura di valutazione d’impatto ambientale.

I timori. «L’impianto – affermano gli attivisti del meetup – dovrebbe essere gemello di quello che la stessa società vorrebbe realizzare a Calatafimi e che sta facendo discutere a causa dell’ambiguità del progetto. Se da un lato, infatti, si presenta come impianto di produzione di biometano, dall’altro prevede come attività, forse principale, l’incenerimento dei rifiuti, ovvero della frazione biodegradabile di rifiuti di origine biologica, industriale e urbana, attraverso la gassificazione e quindi, come tutti gli inceneritori, rilasciando diossine, metalli pesanti, biossido di carbonio e altri pericolosi inquinanti nell’aria, nel terreno e nell’acqua».

Coinvolgere la cittadinanza e il consiglio comunale. I pentastellati di Francofonte si dicono preoccupati anche per «la rilevante dimensione dell’impianto che farebbe presupporre l’impiego di rifiuti provenienti da altri territori». «È grave – affermano – che l’amministrazione comunale non abbia coinvolto la cittadinanza e il consiglio comunale in una vicenda di così grande interesse, né i comuni limitrofi di Scordia e Militello in Val di Catania, che sorgono a pochissimi chilometri dal sito individuato per la realizzazione dell’impianto».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com