breaking news

Francofonte| Lotta alla droga, i consigli dei marines agli alunni del “Vittorini”

19 Novembre 2016 | by Silvio Breci
Francofonte| Lotta alla droga, i consigli dei marines agli alunni del “Vittorini”
Cultura
'
0

Interessante incontro nell’auditorium del Polivalente tra gli alunni del “Vittorini” e i miliari americani della base di Sigonella. Per gli alunni una «esperienza positiva».

musicafestival_300x250Come combattere le droghe, come prevenirne l’uso, come e perché praticare stili di vita positivi. Il tema è stato affrontato con gli alunni del liceo scientifico “Elio Vittorini” di Francofonte da un gruppo di militari specializzati, il Csadd (Coalition of Sailors Against Destructive Decisions), della base aerea di Sigonella, dove ha sede la Naval Air Station dell’aviazione della marina statunitense. L’idea di visitare le scuole e incontrare gli studenti – come ha spiegato Alberto Lunetta, responsabile delle relazioni con il pubblico della base di Sigonella – nasce dall’esigenza di aprirsi al territorio nell’ambito di un più complessivo progetto denominato “Community relation” che prevede tutta una serie di iniziative di volontariato da parte dei militari americani che vanno dalla prevenzione contro l’uso delle droghe e delle sostanze psicotrope in genere alla difesa dell’ambiente, a scopo non solo didattico ma anche linguistico. Nel suo intervento d’apertura, prima della “lezione” dei marines, Lunetta si è soffermato brevemente sull’importanza dell’iniziativa e sulla storia della base e della presenza militare americana nel territorio, ricordando che Sigonella costituisce una comunità di circa 6.000 persone del tutto “autonoma”. Nell’accogliente e colorata aula magna del liceo “Elio Vittorini” i sei sottoufficiali americani – sailors, ovvero marinai, con mansioni differenti all’interno della base militare, ma tutti appartenenti alla “coalizione contro le decisioni distruttive” – hanno illustrato ai ragazzi, con l’ausilio di alcune slide, le caratteristiche di diverse sostanze psicotrope e i loro effetti deleteri. Non sono poi mancati i consigli di chi, come i militari, osserva rigide regole. All’incontro, aperto dai saluti e dall’intervento del dirigente scolastico del “Vittorini”, Vincenzo Pappalardo, che ha espresso parole di apprezzamento per i promotori dell’iniziativa, hanno preso parte il comandante dei carabinieri della locale stazione Gianluca Cosentino, il presidente e il segretario dell’Associazione nazionale carabinieri, Vincenzo Lo Terzo e Ignazio Tuzza, il presidente dell’associazione antiracket Nunzio Di Pietro e la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri”, Antonella Frazzetto. Presenti, oltre agli studenti e ai docenti di Francofonte, anche una delegazione di alunni dei licei “Elio Vittorini” e “Gorgia” di Lentini, nonché dell’istituto tecnico commerciale “Alaimo” di Francofonte. Al termine dell’incontro il dirigente scolastico ha consegnato una targa ricordo ai militari americani. «Più che una conferenza – afferma Giovanna Mallia, studentessa della V B del liceo scientifico – è stato un incontro, un bellissimo incontro in cui vi è stato un vero e proprio scambio di idee e di informazioni, e in più le risate non sono mancate, forse anche grazie alla poca differenza di età tra noi studenti e i marinai. I marines hanno affrontato i temi con grande leggerezza e spontaneità, nonostante la complessità dell’argomento».

© Riproduzione riservata

15137503_1254835227912293_7288794144845318433_o

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com