breaking news

Francofonte| Maltrattamento e abbandono di animali: denunciato un 63enne

25 Giugno 2016 | by Silvio Breci
Francofonte| Maltrattamento e abbandono di animali: denunciato un 63enne
Cronaca
'
0

Sette cani di grossa taglia, tra pitbull, boxer, setter e dogo argentino, scoperti e sequestrati dai carabinieri in contrada Rizzolo. Erano denutriti, aggressivi e tenuti in condizioni igieniche pessime. L’indagine ha preso le mosse dalla mattanza di cuccioli della scorsa settimana denunciata dai volontari di Tara Green World.

Cuccioli sbranati sabato scorso

Un uomo di 63 anni di Francofonte, Gaetano Vinci, è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione per maltrattamenti e abbandono di animali. All’interno di un terreno di sua proprietà, in contrada Rizzolo di Buccheri, i militari dell’Arma hanno rinvenuto la presenza di sette cani di grossa taglia tra pitbull, boxer, setter e dogo argentino. Gli animali, tutti denutriti e tenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie, erano estremamente aggressivi. L’ispezione, effettuata nell’ambito di un più ampio servizio finalizzato alla repressione dei reati contro lo sfruttamento degli animali, ha preso le mosse dalla orribile e inquietante mattanza di cuccioli scoperta nei giorni scorsi in un rifugio provvisorio per cani randagi gestito dai volontari di Tara Green World. Sabato scorso, infatti, come si ricorderà, sei cuccioli di appena sessanta giorni, strappati alla strada, sopravvissuti alla gastroenterite e amorevolmente curati dai volontari dell’associazione, sono stati trovati letteralmente sbranati, quasi certamente da un cane da combattimento di grossa taglia. Nel corso dell’ispezione, eseguita dai carabinieri con l’ausilio dei veterinari dell’Asp del distretto di Lentini, è stato accertato che cinque dei sette cani venivano custoditi all’interno di strutture estremamente fatiscenti, realizzate con blocchi di tufo e coperture in lamierino, in spazi ridotti e recintati pieni di scarti di macellazione di bovini e suini. Gli altri due cani invece si muovevano liberamente all’interno della proprietà. Gli animali sono stati posti sotto sequestro e ricoverati nel canile comunale di Sortino. All’uomo, segnalato alla procura della Repubblica di Siracusa per il reato di maltrattamenti e abbandono di animali, sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di 5.774 euro poiché alcuni animali erano sprovvisti di microchip.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *