breaking news

Francofonte| Passa il bilancio di previsione 2016, ma è scontro tra sindaco e opposizione

28 Dicembre 2016 | by Silvio Breci
Francofonte| Passa il bilancio di previsione 2016, ma è scontro tra sindaco e opposizione
Politica
0

I consiglieri di minoranza Cunsolo, Dinaro e Pisano parlano di amministrazione comunale «senza progetto» e ne chiedono le dimissioni. La replica del sindaco Palermo: «Una opposizione non compatta e a ranghi liberi fa le pulci alla maggioranza».

locandina350x250L’opposizione: «Un non governo che non governa». Passa in consiglio comunale il bilancio di previsione 2016, ma divampa la polemica tra maggioranza e opposizione. I tre consiglieri di minoranza presenti in aula al momento della votazione, Angela Cunsolo, Coletta Dinaro e Carmelo Pisano, parlano di amministrazione comunale «senza progetto» e ne chiedono le dimissioni «per liberare la città da un non governo che non governa e che è in guerra con i suoi stessi dipendenti».

In aula solo per senso di responsabilità. «Solo per senso di responsabilità – scrivono in una nota – e per non aggravare la situazione economica della città, poiché tante imprese che hanno effettuato lavori per conto del Comune aspettavano l’approvazione del bilancio per poter essere liquidate, abbiamo deciso di rimanere in aula, specificando però che non saremmo entrati nel merito del bilancio in quanto c’è ormai poco da programmare. Se avessimo abbandonato l’aula sarebbe venuto a mancare il numero legale, la seduta sarebbe saltata e con essa tutti gli atti posti all’ordine del giorno dei lavori. Ancora una volta – proseguono – questa amministrazione a guida Pd si rivela incapace, inadeguata e dannosa. Pur avendo ricevuto la diffida da parte del commissario ad acta nominato dalla Regione e pagato con i soldi dei francofontesi , diversi consiglieri di maggioranza hanno ritenuto di non partecipare al consiglio comunale, facendo emergere così come la maggioranza di fatto non esista. Abbiamo visto – affermano ancora Cunsolo, Dinaro e Pisano – un sindaco solo che arrancava e disattendeva le nostre interrogazioni, come al solito imbarazzato di fronte alla mancanza dei numeri in consiglio, che doveva subire gli emendamenti e le indicazione scritte dal suo stesso Pd. Siamo indignati – concludono – per tutti quei consiglieri comunali, escludendo chi ha avuto l’educazione di far pervenire una comunicazione per giustificare la propria assenza, che si dicono convinti di sostenere questa maggioranza, ma che non avendo ricevuto l’ultima “ricompensa politica” hanno deciso di non partecipare alla seduta».

il sindaco di francofonte

Salvatore Palermo

La replica del sindaco: «L’opposizione eviti di fare le pulci alla maggioranza». Ovviamente immediata la replica del sindaco Salvatore Palermo, che in un lungo e articolato documento ribatte alle affermazioni dei tre esponenti dell’opposizione. «Ancora una volta – afferma Palermo – un’opposizione non compatta e a ranghi liberi fa le pulci alla maggioranza che, sebbene in “formazione rimaneggiata”, era in condizione di approvare anche da sola il bilancio di previsione».

Un bilancio difficile ma senza aumento di tasse. «Francofonte – afferma il sindaco – resta comunque uno dei pochi Comuni ad aver approvato il bilancio di previsione 2016, un bilancio difficile che con cautela si è mosso tra riduzioni di trasferimenti statali e regionali, incertezze, tagli alle indennità degli amministratori (sindaco e assessori) e dei responsabili dei servizi, riduzione di fondi per i servizi, purtroppo anche per le fasce più deboli, e per i trasporti. Ma anche rivedendo i contratti in vigore e applicando forti riduzioni, eliminando contenziosi, riducendo sprechi e rinunciando ad alcuni spettacoli. Tutto questo senza aumento di canoni e tasse per i cittadini». Per Palermo «era interesse dei consiglieri approvare il bilancio, poiché la sua mancata approvazione avrebbe causato lo scioglimento del consiglio comunale, in quanto lo strumento economico era già stato approvato dalla giunta a novembre».

«Becero tentativo di strumentalizzazione». «Credo sia dovere di ogni consigliere – aggiunge il primo cittadino di Francofonte – partecipare ai consigli comunali, qualsiasi sia il colore politico, lo schieramento o il gruppo di appartenenza. Ma, si sa, l’assenza o la presenza sono anche dichiarazioni di appartenenza o meno a una compagine. La presenza dei consiglieri di opposizione, gradita, opportuna e responsabile, non era fondamentale per l’approvazione del bilancio, poiché in seconda convocazione sarebbe bastato un terzo dei consiglieri. Politicamente il gesto è da apprezzare, ma resta – rintuzza Palermo – il becero tentativo di strumentalizzare l’accaduto, sostenendo che la presenza dell’opposizione fosse fondamentale per “non aggravare la situazione economica della città”. Per questo bastava non fare debiti prima. Quindi parlare di responsabilità non ha senso, diciamo che conveniva. Vorrei ricordare inoltre che durante il consiglio non vi è traccia delle interrogazioni fatte dall’opposizione e gli atti lo dimostrano, mentre sono leggibili gli interventi fatti per mera strumentalizzazione. I “coup de théâtre” a cui alcuni consiglieri (di maggioranza e opposizione) anelano durante i lavori del consiglio, hanno dato qualche patema, ma di fronte ai riscontri tecnici e politici dei revisori, del ragioniere capo e dell’amministrazione si sono dissolti».

Nessuna guerra con i dipendenti. «Questa amministrazione – conclude Palermo – non è in guerra con i suoi dipendenti. Cerca, anche con loro, difficili compromessi, legati alla messe di denaro a cui essi accedevano sino a qualche anno fa, contrapposta alla esiguità delle attuali risorse. È difficile convincere i dipendenti a fare di più, a mettere il cuore, quando l’amministrazione non può offrire niente se non l’amore per il paese. Per questo alcuni dipendenti, della cui indipendenza politica ho qualche dubbio, cavalcano il malcontento e dove possibile lo generano tra i colleghi e la popolazione».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com