breaking news

GIORNALISTI,PROFESSIONE FRAMMENTATA

5 Novembre 2010 | by Redazione Webmarte
GIORNALISTI,PROFESSIONE FRAMMENTATA
Sindacale
0

Aumentano i giornalisti “invisibili”, alle prese con una professione frammentata. Anche la sezione provinciale di Siracusa dell’Assostampa, l’Associazione Siciliana della Stampa, aderisce   a “Stand up for journalism”, l’evento annuale indetto dalla Efj, Federazione europea dei giornalisti, quest’anno incentrato sul tema: “giornalismo come bene comune”. A Roma, in occasione delle iniziative programmate per la Giornata Europea del Giornalismo, è stata illustrata una ricerca, che si basa su un’analisi condotta da Lsdi (Libertà di stampa diritto all’informazione), sulla base dei dati forniti dall’ Inpgi (l’istituto di previdenza dei giornalisti), dall’Ordine e dalla Fnsi, che ha tentato di ricostruire il profilo della professione in Italia attraverso i dati di carattere occupazionale, contrattuale e previdenziale dei giornalisti “visibili” ufficialmente, che sono meno della metà degli iscritti all’ Ordine (49.239 su 108.437, al 31 dicembre 2009). E’ emersa l’immagine di una professione frammentata, con status professionali ed economici molto vari e con differenze, a volte, molto profonde fra i vari segmenti che la compongono. E, oltre a segnalare l’esistenza di un numero rilevante di giornalisti del tutto “invisibili” conferma una vistosa spaccatura fra lavoro dipendente (che vive prevalentemente dentro le redazioni) e lavoro autonomo, che nell’industria editoriale cresce e diventa sempre più vitale per la macchina dell’ informazione, ma che non riesce ad acquisire una vera, concreta, dignità professionale. (pri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com