breaking news

GIUNTA PROVINCIALE, SCONTRO NEL “MPA”

GIUNTA PROVINCIALE, SCONTRO NEL “MPA”
Politica
0

Rimane una matassa difficile da dipanare la vicenda legata al rimpasto della giunta provinciale, ma anche soltanto alla sostituzione dei due assessori dimissionari, Roberto Meloni del “Pdl” e Giuseppina Ignaccolo del “Mpa”, presidente e vice presidente del consorzio universitario “Archimede”. In un primo momento l’intento del presidente della Provincia, Nicola Bono era quello di inserire tali sostituzioni nel contesto più ampio della ricomposizione del suo esecutivo, ma recentemente è emersa anche l’ipotesi, viste le difficoltà di raggiungimento di un’intesa complessiva, di riempire intanto i due posti vacanti. Anche questa sembra però un’impresa ardua. Nel “Movimento per l’autonomia” quello del nominativo da indicare è un vero e proprio caso, che fa emergere le tensioni interne al partito autonomista. Il deputato regionale Pippo Gennuso vorrebbe imporre Silvio Di Pietro, ex consigliere comunale di Rosolini, suo “uomo ombra”. Il gruppo consiliare alla Provincia, guidato da Corrado Calvo si oppone nettamente a questa soluzione. La questione dovrebbe diventare oggetto di una riunione con la dirigenza regionale della forza autonomista. Il commissario Enzo Oliva, sollecitato da Calvo, avrebbe garantito che qualsiasi decisione sarà assunta solo dopo un confronto, allargato ai consiglieri e ai primi dei non eletti. Una parte degli autonomisti spingerebbe ancora per la nomina di Bartolo Santaera o, in caso di un suo rifiuto, di Marcello Murè, di Avola. “Il principio – spiega Calvo – è quello di premiare i primi dei non eletti o comunque chi si è speso per il partito”. 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com