breaking news

GUARINO: “SORBELLO E RUSSO SI ASSUMANO LA RESPONSABILITA’ SULLA REVOCA DEL PRG”

GUARINO: “SORBELLO E RUSSO SI ASSUMANO LA RESPONSABILITA’ SULLA REVOCA DEL PRG”
Politica
0

“E’ falso dichiarare che revocando il PRG adottato dal CC nel 2008 è vigente quello approvato nel 2007, in quanto il PRG adottato nel 2008 non è altro che il piano del 2007 modificato con le osservazioni dei cittadini e dell’amministrazione che ovviamente non è mai stato approvato dalla Regione, quindi l’unico PRG esistente è quello approvato dalla regione nel 2003, redatto nel 2001 e cioè 11 anni fa”, interviene così Gesualdo Guarino, Consigliere Comunale, componente della I Commissione Consiliare (Urbanistica e Lavori Pubblici), in riferimento alla revoca del PRG, a cui si è fermamente opposto il movimento Comunità e Territorio già in seno al Consiglio Comunale con un documento allegato alla delibera. Intende fare chiarezza su quanto dichiarato dal sindaco Pippo Sorbello e dall’assessore Russo: “In merito ai motivi che hanno portato alla revoca del PRG adottato nel 2008 è venuto il momento di fare chiarezza. Infatti il genio civile di Siracusa, nel 2011 ha espresso parere favorevole al PRG, con esclusione dell’ampliamento della zona D commerciale di Città Giardino, per il quale ha richiesto la verifica idraulica, vista la vicinanza al vallone Picchi, bloccando l’iter del PRG. E’ necessario a questo punto fare chiarezza e capire a chi imputare la responsabilità della revoca del PRG – continua Guarino- visto che l’ampliamento della zona D commerciale di c.da Spalla in Città Giardino a ridosso del vallone Picchi, fu platealmente richiesta dall’allora assessore all’urbanistica del comune di Melilli, Alfredo Russo, e dal Sindaco Sorbello, come può rilevarsi  dal punto 7 della relazione relativa alle “deduzioni delle osservazioni fuori termine del luglio 2008” di accompagnamento al PRG, che fu presentata al consiglio comunale proprio dall’assessore Alfredo Russo, stravolgendo la prima stesura del piano adottata dal CC nel 2007 e che a seguito di dette  osservazioni presentate fu adottata nel 2008.
Pertanto se il Sindaco conosce persone o società che sono state interessate all’espansione urbanistica di Città Giardino o di altro territorio del Comune di Melilli faccia i nomi e cognomi, denunziandoli alle autorità competenti. Per quanto ci riguarda conosciamo i fatti solo dalla  lettura della relazione del progettista incaricato Claudio  Roseti e cioè “Osservazioni alla revisione complessiva del PRG relative alle controdeduzioni del giugno 2007 e deduzioni delle osservazioni fuori termine del luglio 2008. Per quanto riguarda la motivazione addotta dall’ass. Salvo Sbona sulla revoca del PRG per mancanza della VAS, – conclude- concordo pienamente con quanto già affermato dall’ingegnere  Salvatore La Rosa che motivare tale revoca per l’assenza della VAS è solo strumentale, in quanto poteva benissimo integrarsi prima dell’approvazione del PRG da parte della regione”. (i.f.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com