breaking news

I “10 COMANDAMENTI” DI NUCCIO SCOLLO PER GOVERNARE CON SERENITA’

I “10 COMANDAMENTI” DI NUCCIO SCOLLO PER GOVERNARE  CON SERENITA’
Politica
0

Li ha chiamati “10 comandamenti”, proprio come i “10 comandamenti” cristiani, sono le linee guida del programma elettorale di Nuccio Scollo, uno dei 4 candidati a sindaco per il comune di Melilli nelle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno il 6-7 maggio.  “Per me e la mia coalizione, questi 10 punti saranno la guida, il faro per amministrare il comune di Melilli” ha detto a gran voce l’aspirante sindaco. Il suo “primo comandamento”: Amministrare con buonsenso e responsabilità (“Non sarò il sindaco che dirà sempre di SI, sapendo che poi sarà NO”); il secondo: “Non gestire il comune come se fosse un bene privato”; terzo: “Saper ascoltare gli altri e riconoscere sempre le loro ragioni”; quarto: “Essere modesti e non avere la presunzione di essere i primi in tutto”; quinto: “Non costringere i dipendenti comunali a dire sempre e comunque di si”; sesto: “Non operare sistematicamente con la spesa dei debiti fuori bilancio”; settimo: “Il sindaco deve essere RISPETTATO, ma non TEMUTO”;  ottavo: “Scegliere i dirigenti per le loro capacità e non per la loro sudditanza” (“Con noi finirà il tempo dei nani e delle ballerine; le persone verranno valutate per quello che valgono”); nono: “Spendere le risorse con equilibrio e non dissiparle”; decimo: “Valorizzare le istituzioni” (“Noi vogliamo che il comune ritorni ad essere la casa di tutti”). Li ha voluti elencare e commentare tutti i suoi punti programmatici, dopo i quali ha dichiarato: “Mi rivolgo a “te” che vai in giro ad infangare me e i miei amici. Smetti di dire bugie su di noi e io ti prometto che non diremo la verità su di te. La nostra grande intenzione è fare una campagna  elettorale serena”.  Tanti i ringraziamenti alla coalizione che lo sostiene. “Stasera la campagna elettorale entra nel vivo. Come Vice sindaco sono stato sempre presente alla vita del comune mettendomi a disposizione con persone che nemmeno conosco. Siamo tutti melillesi, noi di Villasmundo, siamo quelli della periferia di Melilli, ma in ogni caso melillesi. Può sembrare strano che un politico della mia età parli di discontinuità e rinnovamento della cosa pubblica, ma è questo ciò che voglio”. Nella presentazione della sua candidatura e delle anticipazioni sul programma e le linee guida della campagna elettorale, che si è svolta presso l’auditorium “E. Carta” di Melilli, Scollo è stato preceduto dagli interventi di coloro che hanno deciso di appoggiarlo. Ottenuto l’appoggio dell’associazione culturale “Amo Melilli”, della lista civica “Comunità e Territorio”, da lui stesso fondata nel 2000 come ha voluto ricordare nel corso del suo intervento Nuccio Gigliuto, dell’Mpa, presente Pippo Gennuso, deputato regionale siracusano dell’Mpa. Numerosi i simpatizzanti e i sostenitori di Scollo che hanno preso parte alla presentazione. Andrea Castelli ha dichiarato di voler fornire il suo appoggio a Scollo perché: “Pensare ad una società senza politica è un atto di odio verso la nostra terra, bisogna chiamare a raccolta quanti vogliono mettersi a disposizione della collettività. Io non sono un politico, ma è arrivato il momento di scendere in campo. Il percorso è ambizioso ed ha come finalità il bene della collettività e non del singolo. Non possiamo più affidare il nostro futuro a chi ha trovato rifugio nel mondo della politica, a chi rappresenta un volto diverso da quello che mostra”. Stefania Baffo, 32enne candidata in rappresentanza del Movimento “Melilli in cammino” nel suo intervento ha affermato: “Ciò che mi ha spinto a propormi come Consigliere comunale, è il bisogno di amministratori ispirati dall’alto profilo. Melilli ha bisogno di una svolta”. Nino Lanza si è espresso poi,  in rappresentanza dell’Associazione culturale “Amo Melilli” rivolgendo molti apprezzamenti nei confronti di Scollo: “Nuccio, sei voluto bene dalla gente. Chi non ti vuole bene, ti chiama “u sinnicu i Villasmundo”, soprannome che per me ha invece la valenza di uomo giusto e fedele; un uomo che una volta presi degli impegni, li porta a compimento. Diventando sindaco di Melilli sarai il sindaco di tutti”. Nuccio Gigliuto del Movimento “Comunità e territorio”, dopo aver ripercorso la storia della fondazione della nascita della lista civica fondata da Scollo, ha voluto rimarcare la “massima disponibilità” del candidato sindaco che ha deciso di sostenere. La Rosa dopo essersi definito “Assessore dimissionario fiero” della Giunta Sorbello ha detto: “Oggi presentiamo una coalizione di uomini e donne liberi di proporre e confrontarsi su idee nuove. Proponiamo una coalizione che sia garante dei diritti dei cittadini, i quali sono tutti uguali. Ho abbandonato l’altra coalizione e ho scelto di aderire a Scollo. Sono consapevole del fatto che questa sia la strada più difficile da percorrere, ma a me piacciono le sfide. Per chi pensa di gestire il comune secondo la logica del “padre padrone”, o come se fosse un’azienda di famiglia, Nuccio Scollo non va bene, perché non rientra in quella logica familiare. Il mio appoggio a Scollo va perché lui vuole amministrare all’insegna della discontinuità, perché non è un tuttologo, non è un arrogante, né un ignorante. Noi vogliamo interessarci dell’occupazione, della rivalutazione delle risorse specializzate che qui da noi devono poter trovare lavoro”. ILENIA FERRAGUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com