breaking news

AGRIGENTO| I FINTI FUNERALI DEI MORTI DI LAMPEDUSA

21 Ottobre 2013 | by Redazione Webmarte
AGRIGENTO|  I FINTI FUNERALI DEI MORTI DI LAMPEDUSA
Politica
'
0

“Il Ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio Angelino Alfano ha scelto il porto turistico di San Leone ad Agrigento, poche decine di metri dal portone di casa sua, per mettere in scena i finti funerali dei morti di lampedusa.  Sarà solo uno spot a suo uso e consumo, e degno comprimario sarà l’ambasciatore eritreo in Italia, Zemede Tekle Woldetatios, rappresentante del regime eritreo del dittatore Afewerki, uno dei più illiberali e repressivi del mondo che ha costretto alla fuga un quarto del suo popolo”. Lo dichiarano Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, esponenti di Green Italia, che aggiungono – “Il Presidente del Consiglio aveva promesso, come giustamente chiedeva il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, di tenere sull’isola delle solenni esequie di Stato, minimo atto dovuto dell’Italia di fronte a una tragedia immensa accaduta a casa nostra.  Invece si aggiungerà altra vergogna al nostro Paese, incapace di difendere dalla morte e di accogliere con decenza qualche migliaio di donne e uomini africani che scappano da guerre e persecuzioni seppelliti in tutta fretta nei giorni scorsi con soltanto un numero a distinguerli uno dall’altro. Non ci saranno nemmeno i famigliari delle quasi 400 vittime, che per giorni hanno aspettato invano di “riconoscere” (come peraltro prescrive la legge) e di salutare un’ultima volta i loro figli, fratelli, genitori”. “Invece – concludono Della Seta e Ferrante – nel cortile di casa sua oggi Angelino Alfano celebrerà questa farsa indegna, “concelebrante” l’emissario ufficiale di quel regime che ha perseguitato e messo in fuga molti dei morti di Lampedusa”.

 

Visualizzazioni: 66

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com