breaking news

I MEDICI CONTRO IL RIORDINO SANITARIO

Una ribellione di massa dei “camici bianchi”, una sorta di insurrezione politico-sociale contro il decreto regionale di riordino della rete ospedaliera. I vertici provinciali dell’UDC hanno incontrato ieri una quarantina di primari e medici che lavorano all’interno degli ospedali siracusani, per discutere dello scippo operato alla sanità nella nostra provincia. 20 i posti letto decurtati al Muscatello di Augusta, scompaiono l’UTIC di Lentini, la riabilitazione e lungodegenza sia ad Augusta che a Lentini, la rianimazione e l’UTIN al presidio Avola-Noto, zero posti letto per l’oncologia a Noto e per la rianimazione all’Umberto I di Sr. Una sorta di “report” sulle carenze sanitarie sarà realizzato dall’UDC con il contributo dei medici. Il dossier sarà poi presentato all’assessore regionale alla sanità, Massimo Russo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com