breaking news

I VIAGGI DI ULISSE ATTRAVERSO LE NOTE DI NICOLA PIOVANI

I VIAGGI DI ULISSE ATTRAVERSO LE NOTE DI NICOLA PIOVANI
Spettacolo
0

C’è sete di cultura, arte e spettacolo in una Siracusa che, ieri sera, è stata illuminata dal grande fascino della musica del maestro Nicola Piovani. La sesta edizione di Luci a Siracusa, la rassegna di musica, arte, teatro ed incontri non poteva concludere meglio il lungo percorso durato quasi 4 mesi, che ha visto un cartellone ricco di appuntamenti, con 82 eventi direttamente promossi e 16 ospitati, per un totale di 98 eventi. Una kermesse promossa dall’Assessorato Regionale al Turismo Dipartimento Servizio Turistico Regionale n. 19 di Siracusa, che ha ottenuto anche quest’anno risultati notevoli. Nella singolare location del Tempio di Apollo, luogo d’eccezione messo a disposizione dall’Assessorato ai Beni Culturali e I.s., il maestro Nicola Piovani ci ha regalato “I viaggi di Ulisse”, un racconto in musica, per strumenti che si concertano con voci registrate. L’apertura della serata è stata affidata al coro dell’Inda, piccoli artisti che come angeli in volo hanno dato il via ai viaggi delle emozioni. E proprio le emozioni, lasciate dalle letture e dalle immaginazioni dei viaggi di Ulisse,  il maestro Piovani ci ha voluto far “materializzare” attraverso la musica, con la commozione che ancora oggi quei fatti suscitano. Ulisse, quale viaggiatore guidato dalla cometa della curiosità, dalla fame di conoscenza, dal desiderio di vedere cosa c’è “oltre”, tutto questo incanto seducente delle storie omeriche attraverso il concerto mitologico di Piovani. Accompagnato da un organico composto da contrabbasso, sax, violoncello, percussioni e tastiera elettronica, il pianoforte del maestro Piovani ha allietato la magica sera di Siracusa. Le mani del maestro sul pianoforte leggere e fluide come vento che accarezza le fronde di un albero, ci hanno regalato armonie perfette. Maestosa interpretazione per un’emozione senza tempo, un susseguirsi di note, storie e viaggi che ha catturato l’attenzione dei presenti sulla melodia del maestro Piovani che, come le Sirene di omerica memoria, ha incantato il pubblico in sala.

Silvana Baracchi            

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com