breaking news

III OMAGGIO A CARAVAGGIO. FORGORAZIONI. DALLA LUCE DI CARAVAGGIO ALLE OMBRE DELLA VITA

III OMAGGIO A CARAVAGGIO. FORGORAZIONI. DALLA LUCE DI CARAVAGGIO ALLE OMBRE DELLA VITA
Attualità
0

L’Omaggio a Caravaggio, nato in occasione del 400esimo anniversario della morte del grande maestro della luce e arrivato alla sua terza edizione, vedrà quest’anno protagonista, accanto la tradizionale figura di Michelangelo Merisi, quella di Mario Minniti, suo amico e ospite del periodo siracusano, in uno spettacolo che intende offrire una interpretazione della figura del Caravaggio e della sua opera artistica con una più ampia e attuale riflessione sulle ‘luci e ombre’ della vita, coniugando l’elemento pregnante dell’arte del maestro, la luce, con risvolti culturali e sociali perfettamente ispirati alla nostra epoca. “Folgorazioni. Dalla luce di Caravaggio alle ombre della vita” è una performance sperimentale di strada, musicale ed itinerante, ideata da Marcella Zindato con l’associazione culturale Teatr-in-Azione, per un progetto della Dominia srl  che chiude il calendario eventi, durato piu’ di 3 mesi,  della sesta edizione di “Luci a Siracusa”.  Messa in scena con la partecipazione di Angelo Abela, Chiara Buccheri, Lorenzo Falletti, Marcella Zindato e la musica dal vivo a cura di Cristina Fanara. “Una folgorazione” può cambiarci per sempre, donarci una nuova vita. Lo sa bene il pittore siracusano Mario Minniti, che dell’arte del pittore e amico Caravaggio è rimasto letteralmente folgorato. “La luce di Caravaggio che irrompendo violentemente illumina solo ciò che egli vuole sottolineare e rende protagonista anche l’ombra da cui emergono uomini, cose, ma soprattutto forti emozioni..” ha innestato in lui una nuova consapevolezza pittorica ma soprattutto una nuova visione, al tempo stesso esistenziale e poetica sull’universo di luci ed ombre della vita di ogni uomo. Alla luce di questa recente esperienza inebriante ed unica, lo spettacolo racconta il punto di vista di Mario Minniti, in un itinerario di rimandi di parole e musica dove condividere tra attori e pubblico le sue “folgorazioni”, convinto che esse abbiano il potere di contaminare chiunque ne venisse in contatto, apportando nelle loro vite un’esperienza indimenticabile ed irripetibile. La scelta di una data in pieno arrivo della primavera vuole rendere appunto omaggio al maestro che con la sua arte ha rischiarato un intero secolo offrendo una riflessione su “quelle ombre e quelle luci” della vita che a tutti noi appartengono.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com