breaking news

IL 5 PER MILLE DELLE TASSE SUI REDDITI 2011 AL COMUNE PER FINI SOCIALI

IL 5 PER MILLE DELLE TASSE SUI REDDITI 2011 AL COMUNE PER FINI SOCIALI
Politica
0

Una campagna di sensibilizzazione per destinare, dalla prossima dichiarazione dei redditi, quella relativa al 2011, al comune di Siracusa il 5 per mille a fini sociali. Così ha deciso ieri sera il consiglio comunale approvando a maggioranza una proposta messa a punto da Giancarlo Lo Manto e sottoscritta da altri consiglieri. Il provvedimento rilancia una possibilità già prevista ma che finora è stata poco diffusa tra i contribuenti.
Nulla di fatto, invece per gli altri due punti all’ordine del giorno: l’atto di indirizzo proposto da Ettore Di Giovanni per l’abbattimento del 50 per cento dei costi della politica comunale non è stato trattato per un vizio di forma; la proposta di Fabio Rodante per il potenziamento della raccolta differenziata è stata rinviata al 17 maggio.
Il punto sul 5 per mille è stato affrontato per primo grazie a una richiesta di prelievo avanzata da Luciano Aloschi e approvata a maggioranza. La proposta, come spiegato da Lo Manto, ha l’obiettivo di lasciare a Siracusa risorse che altrimenti andrebbero altrove, se non direttamente allo Stato.
 Contrario alla proposta si è detto Giancarlo Garozzo. “Poco fattibile”, l’ha definita, con il rischio di costare più del gettito che potrebbe portare.

 Infine, è stata rinviata per approfondimenti la discussione sul documento di Fabio Rodante sul tema dei rifiuti. La proposta è finalizzata a raggiungere l’obiettivo “rifiuti zero” entro il 2024, attraverso incrementi progressivi di raccolta differenziata: 45 per cento entro l’anno successivo all’avvio del nuovo servizio, per poi arrivare al 65 per cento fino la 100 per cento. Tale progetto dovrebbe finanziarsi con i proventi del conferimento dei rifiuti ai consorzi di smaltimento e prevede anche una premialità, con sconti sulla Tarsu, per chi conferisce al centro comunale di raccolta.
 Al rinvio si è arrivati per l’assenza dall’aula dell’assessore all’Ambiente e del dirigente del settore. In questo senso si sono pronunciati Giordano e Mastriani; quest’ultimo ha chiarito che per giorno 8 è prevista un’audizione dell’assessore in commissione e quella sarà la sede per un approfondimento sul nuovo appalto, che l’Amministrazione sta definendo, anche alla luce della proposta di Rodante.
 Tutti favorevoli gli interventi sul merito del documento. Giovanni Raddino, per il quale quella dei rifiuti sarà una delle emergenze dell’immediato futuro, ha invitato a guardare ad alcune buone prassi sulla raccolta differenziata attuate anche in Sicilia. Per Salvo Cavarra, c’è urgenza a trattare l’argomento anche per “fare qualcosa di concreto dopo anni di inerzia dell’Amministrazione”. Giuseppe Rabbito, presidente della commissione consiliare Ambiente, ha detto di condividere il progetto di Rodante.
 Di taglio diverso l’intervento di Garozzo, che ha stigmatizzato l’assenza dell’aula del sindaco, dell’assessore e del dirigente: un esempio, ha detto della mancanza di dialogo tra Amministrazione e Consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com