breaking news

IL BILANCIO IN CONSIGLIO COMUNALE

IL BILANCIO IN CONSIGLIO COMUNALE
Politica
0

Presentata in consiglio comunale la nuova giunta di Siracusa. Questa mattina, durante la seduta dell’assise cittadina ha anche avuto luogo la surroga dei consiglieri, dopo la nomina di due assessori provenienti dagli scranni di palazzo Vermexio. Annunciata inoltre la costituzione del nuovo gruppo consiliare “Pdl Berlusconi presidente”. In tema di amministrazione, è stato incardinato il bilancio di previsione 2010 e approvato il piano triennale di miglioramento dei servizi della Polizia municipale. Dopo la presentazione della nuova squadra da parte del sindaco, Roberto Visenin, il consigliere di “Sinistra Ecologia Libertà”,  Ettore Di Giovanni, ha auspicato che l’esecutivo “inizi ad occuparsi dei problemi veri della città, cosa che finora non è stata fatta”. Protesta da parte dell’esponente di minoranza per il presnto imminente pagamento dei compensi  ai vertici delle agenzie comunali mai entrate in funzione. Di Giovanni ha chiesto al sindaco di avviare le opportune verifiche. La mancanza di donne nella nuova giunta è stata sottolineata con tono critico dal capogruppod el Pd, Giancarlo Garozzo. Paolo Romano, ha auspicato un forte legame tra l’azione amministrativa e le istanze della gente. Poi ha annunciato la costituzione del gruppo del Pdl composto insieme a Corrado Grasso, Fabio Rodante e Alberto Palestro. Sul Bilancio di Previsione, il neoassessore, Roberto Di Mauro ha tracciato un quadro della situazione economica dell’ente. Si parla di una manovra da 124 milioni di entrate correnti a fronte di 125 milioni di spese, una differenza che sarà colmata grazie all’avanzo di amministrazione che ammonta a 4 milioni. Le spese per investimenti saranno pari a 149 milioni e saranno stipulati mutui per 7 milioni 752 mila euro. Per il rimborso di prestiti ed anticipazioni sono previste spese per 24 milioni. Sono in calo i trasferimenti dalla Regione e in lieve aumento quelle statali. Gli oneri di urbanizzazione frutteranno 700 mila euro in più; 200 mila euro in più arriveranno dalla lotta all’evasione tributaria e fiscale. Il bilancio, ha detto Di Mauro, è impostato per una generale razionalizzazione della spesa, per rispettare il patto di stabilità e le previste riduzioni di trasferimenti da Stato e Regione per i provvedimenti anticrisi. Si punta, ha aggiunto, a stabilizzare i servizi e in questo senso l’obiettivo è di finanziare solo spese definite da contratti e non sono state previste spese per adeguamenti contrattuali. Infine, è stata prevista una riduzione della spesa per l’igiene urbana grazie all’incremento della raccolta differenziata.

Dopo la relazione è intervenuto Garozzo che ha evidenziato una differenza di cifre, in un  foglio riepilogativo, tra la copia di bilancio portata in commissione e quella data ai consiglieri. Immediata la risposta del ragioniere capo del Comune, Giorgio Giannì: “La copia ufficiale e solo una”, ha detto, non potendo però escludere che per errore sia arrivata in commissione una bozza di lavoro. Per fare un confronto tra le due copie, il presidente della commissione Bilancio, Marco Mastriani, ha proposto una sospensione di 15 minuti, sospensione che è stata concessa dal presidente Bandiera.

Al rientro, ha preso la parola Mastriani per annunciare che, dopo una verifica, è emerso che la copia in suo possesso è uguale a quella depositata al Consiglio, ma Garozzo ha confermato che la propria versione è diversa, così come quella degli altri consiglieri del Pd in commissione, ipotizzando che possa essere stata cambiata dopo l’approvazione da parte della Giunta. Ipotesi respinta dal Ragioniere capo, secondo il quale, invece, la copia difforme può solo essere precedente al passaggio in Giunta. Garozzo, a questo punto, ha proposto di rinviare la questione di una settimana (5 luglio), proposta passata con la sola astensione di Maltese.  Sospeso il dibattito sul bilancio, su iniziativa del presidente della commissione Servizi, Salvatore Liuzzo, è stato prelevato il punto sul piano triennale di miglioramento dell’efficienza dei servizi della Polizia municipale, che prevede anche il versamento di un’indennità ai vigili. La questione era già stata incardinata ed è tornata in aula dopo un approfondimento che è servito a chiarire che la spesa è totalmente a carico della Regione, circostanza questa confermata stamattina, su richiesta di Garozzo, anche dal Ragioniere capo. La relazione sul punto è stata tenuta da Liuzzo. È intervenuto anche Sergio Bonafede che si è compiaciuto dell’inserimento nel piano di una sua proposta che prevede di far tenere ai vigili urbani un corso di autodifesa. La delibera è passata all’unanimità così come l’immediata esecutività del provvedimento, visto che i termini per accedere al finanziamento regionale scadono il 30 giugno.Subito dopo, su proposta di Corrado Grasso, la seduta è stata rinviata al 7 luglio alle 19 per gli altri punti all’ordine del giorno: elezione del vice presidente, problematiche del porto e piano di alienazione e valorizzazione degli immobili comunali.Il consiglio comunale tornerà a riunirsi il 5 luglio alle 10 per proseguire la discussione sul bilancio e per riprendere quella per nuovo regolamento sui locali pubblici che occupano spazi esterni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com