breaking news

IL CONSIGLIO PROVINCIALE DICE SI ALLE VARIAZIONI DI BILANCIO

1 Dicembre 2011 | by Redazione Webmarte
IL CONSIGLIO PROVINCIALE DICE SI ALLE VARIAZIONI DI BILANCIO
Politica
0

Dopo quasi cinque ore di lavori consiliari, l’Assemblea di via del Labirinto ha detto sì alla proposta della Giunta riguardante le variazioni di bilancio. Il provvedimento finanziario è passato in aula con dieci voti della maggioranza. Si sono astenuti Schiavo, Butera, Gionfriddo e Spicuglia, hanno votato contro Acquaviva, Spataro e Saitta. Dei ventidue emendamenti, sette quelli approvati, gli altri ritirati, respinti oppure trasformati in atti di indirizzo.
Sette, gli emendamenti che hanno avuto il via libera in aula. Il primo quello presentato dal consigliere Nunzio Dolce, che prevede un cofinanziamento di progetti di partenariato con i Paesi del Mediterraneo e l’organizzazione di manifestazioni ed eventi spettacolari.
Altro emendamento passato è stato presentato dallo stesso Dolce: poco più di sedicimila euro da destinare all’organizzazione di mostre dell’artigianato. Per quanto riguarda un emendamento presentato da Roberto Getulio che prevedeva un impegno di centomila euro per iniziative nel campo delle politiche sociali e di cinquantamila euro per l’organizzazione di manifestazioni ed eventi, va detto che al termine della discussione il Consiglio ha previsto una duplice votazione: in ogni caso l’emendamento di Getulio è passato anche se tra l’opposizione per le manifestazioni e gli eventi due si sono astenuti e tre hanno votato contro.
E’ andato a buon fine anche un altro emendamento presentato da Getulio per promozione e marketing in campo turistico.
E’ passato anche con i voti della maggioranza l’emendamento illustrato da Gino Gionfriddo: ottanta mila euro per la manutenzione delle centraline che rilevano la qualità dell’aria.
Infine via libera a un emendamento illustrato dal consigliere Corrado Calvo. Quindicimila euro per l’acquisto di divise per la polizia provinciale. E all’emendamento proposto da Dolce e Getulio nell’ambito delle politiche sociali.
Alcuni degli emendamenti sono stati trasformati in atti di indirizzo. Tra gli altri quello presentato dal consigliere Spataro per missioni del personale dell’ufficio tecnico che svolga attività ispettiva e di controllo e che, pur avendo effettuato delle missioni, non ha ricevuto alcun compenso per questioni di natura tecnica, anche se la ragioneria dello Stato e la Corte dei conti a sezioni riunite si è espressa favorevolmente.
Trasformato in atto di indirizzo anche l’emendamento a firma Calvo, Nigro, Dolce, Caldarella, Iacono e altri con cui si chiede che l’ufficio tecnico sia supportato nella redazione dei progetti di riqualificazione nella zona di Marzamemi e Monte Tauro ad Augusta.
E’ diventato atto di indirizzo  l’emendamento proposto da Acquaviva e Schiavo di aiuti ai Cenaco Centri naturali commerciali. Stessa cosa per la realizzazione di impianti sportivi presso l’Ostello della Gioventù. Tutti gli altri emendamenti non hanno superato la prova dell’aula o sono stati ritirati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com