breaking news

IL MUSCATELLO NON CHIUDERA’

IL MUSCATELLO NON CHIUDERA’
Sanità
0

“L’ospedale Muscatello non chiude, anzi continuerà a garantire, nel migliore dei modi, l’offerta sanitaria nel territorio di Augusta. Nessuno e in nessuna sede ha mai messo in discussione l’esistenza dell’ospedale Muscatello. Semmai, il problema che oggi si pone è quello della sua riqualificazione per fare sì che all’interno del sistema costituito della rete ospedaliera della provincia, ed in particolare del distretto nord, possa fornire risposte assistenziali sempre più adeguate all’esigenza della popolazione”. La conferma arriva da due lettere inoltrate ieri al sindaco di Augusta, rispettivamente a firma del dirigente generale del Dipartimento pianificazione strategica dell’Assessorato della Salute Maurizio Guizzardi e del direttore generale dell’Asp di Siracusa Franco Maniscalco, le quali, insieme, smentiscono categoricamente le voci diffuse e reiterate circa la chiusura del nosocomio megarese mentre confermano l’impegno che le due Istituzioni sinergicamente stanno ponendo nella ricerca di una soluzione definitiva e condivisa a una vicenda che si trascina ormai da troppo tempo. “Gli investimenti programmati per completare la nuova ala, i concorsi in atto per la copertura di alcune posizioni apicali mediche, l’avvio dei nuovi reparti di oncologia e neurologia previsti dal piano di rimodulazione regionale, la disponibilità a riconsiderare alcune scelte quali quella relativa alla collocazione del servizio psichiatrico – si legge nella missiva a firma di Maurizio Guizzardi – mi sembra che possano essere precisi segnali della volontà di salvaguardare un presidio ospedaliero che svolge un ruolo rilevante nella tutela della salute della popolazione del territorio. Per il resto – prosegue la lettera – stiamo lavorando, l’Azienda con il supporto regionale, ad un progetto complessivo di revisione e sviluppo del presidio che ne rilanci il ruolo e che, eventualmente, veda la partecipazione dell’operatore privato già operante nel comune di Augusta”. Sulla stessa linea la lettera del direttore generale dell’Asp di Siracusa Franco Maniscalco il quale ribadisce che “l’ospedale non chiuderà” e che “è infondata la notizia secondo cui il primo giugno sarebbero stati trasferiti reparti ospedalieri ad altra sede. Nella lettera, inoltre, il direttore generale ricorda al sindaco che in occasione della recente visita ad Augusta del dirigente generale dell’Assessorato della Salute, è stata, tra l’altro, evidenziata “l’opportunità di inserire la psichiatria nell’offerta ospedaliera di Augusta previa modifica del decreto di rimodulazione della rete ospedaliera”, mentre a conferma della massima attenzione che insiste sull’ospedalità megarese da parte delle due Istituzioni, evidenzia l’assegnazione dei finanziamenti da parte dell’assessorato della Salute pari a circa 12 milioni di euro, nonché l’indizione di concorsi per la copertura di posti vacanti di neurologia, cardiologia, oncologia medica ed altri, i cui atti sono stati trasmessi alle rispettive Commissioni. Il prossimo 8 giugno si svolgerà in assessorato un incontro tra il legale rappresentante della struttura privata di Augusta e la Direzione di questa Azienda al fine di definire le condizioni per la realizzazione di una sperimentazione gestionale tra sanità pubblica e sanità privata, entrambi protagonisti essenziali dell’offerta sanitaria su Augusta. (I. F.)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com