breaking news

IL PRG DELLE POLEMICHE

IL PRG DELLE POLEMICHE
Attualità
0

<P style=”TEXT-ALIGN: justify; LINE-HEIGHT: normal; MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-margin-top-alt: auto; mso-margin-bottom-alt: auto” class=MsoNormal>Ancora polemiche sul PRG e la presunta cementificazione del territorio siracusano. Il Centro Studi Davide contro Golia si schiera contro il sindaco di Siracusa. Abbiamo letto il comunicato che ha inviato Roberto Visentin come risposta a Marcello Lo Iacono, presidente dell’associazione Plemmyrion, di fronte alla provocazione di separare il territorio della penisola Maddalena dal Comune di Siracusa. Il sindaco – dice il Centro Studi – accusa Lo Iacono di mancanza di galateo. Reputiamo tale affermazione un insulto bello e buono. Se c’è una persona che a Siracusa si rivela sempre scostante e permalosa questa è proprio Roberto Visentin. Alcune settimane fa’ uno dei ragazzi di Davide contro Golia, dopo aver salutato assai cordialmente il sindaco, porgendo la mano per consegnargli un volantino con le proposte di variante al PRG, è stato malamente allontanato. Testimone di tutto ciò è il signor Enzo Maiorca. Da un lato condanniamo tale accanita verbosità contro un normale cittadino, dall’altro giustifichiamo Roberto Visentin. Sappiamo infatti come Forza Italia educa i suoi adepti: aggressivi e manganellari con i normali cittadini che fanno il proprio dovere e intervengono nella cosa pubblica; docili e servili con gli arricchiti, con gli speculatori, con chi magari ti deve aggiustare la banchina della Marina e poi magari ti rifila sottobanco un centinaio di cosiddetti cassoni fuori norma. A tutti questi, ci raccomandiamo, il tappeto rosso. E’ prassi nazionale, non se ne faccia una colpa al povero (si fa per dire!) sindaco. Al signor Lo Iacono esprimiamo la nostra più viva solidarietà. Questi è una persona seria, dirigente d’azienda per molti anni, non ha passato la vita a mendicare lavori al Comune come magari hanno fatto tanti noti professionisti, passati poi a cariche politiche. Purtroppo è vero che questa Amministrazione comunale si sta preparando  a distruggere la Penisola Maddalena attraverso paurose colate di cemento che non lasceranno più campagna e paesaggio intorno alla nostra città. Visentin è responsabile di tutto ciò. Non basta pararsi dietro un piano regolatore. Il PRG può essere cambiato, e se Visentin politicamente preferisce non cambiarlo, allora è colpevole tanto quanto Bufardeci. Se la Pillirina e l’Eurialo saranno cementificati la colpa è anche di Visentin. In tal senso un extracomunitario di Cassibile o un arabo maltese governerebbero meglio la nostra città, o almeno si mostrerebbero più attenti alla bellezza e alla storia che ci circondano. Ma una cosa vera Visentin l’ha detta: al Plemmirio e su tutta la costa vi sono tantissime case abusive, alcune sanate (grazie ai condoni del suo capo Berlusconi); altre sono insanabili o sono nate dopo il condono. Allora caro Sindaco, faccia una cosa: non distrugga solo campagna; si adoperi gentilmente per la legalità. Si faccia un bel giro al Plemmirio, a Terrauzza, a Fontane Bianche, e butti a terra un po’ di case abusive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com