breaking news

IL RANDAGISMO ALL’ARENELLA: PROBLEMA SOTTOVALUTATO

29 Ottobre 2013 | by Redazione Webmarte
IL RANDAGISMO ALL’ARENELLA: PROBLEMA SOTTOVALUTATO
Attualità
0

L’abbandono degli animali domestici nelle borgate marine è diventato un problema che non può più attendere, sia per lo stato di degrado e abbandono nel quale si trovano i randagi che per la sicurezza delle persone.

E’ giunto dunque il momento di prendere atto di ciò che comporta l’abbandono e la cattiva gestione degli animali. Le loro tragiche morti sono spesso conseguenza del fatto di essere cresciuti in “cattività”, curati e accuditi all’interno delle villette per l’intera stagione estiva e quindi non abituati alla vita in strada, nella quale si ritrovano catapultati all’improvviso. Ma anche conseguenza di crudeli avvelenamenti ad opera di persone che non trovano altra alternativa al problema.

Poi vi si aggiunge l’annoso problema delle nascite incontrollate. In riferimento a quest’ultimo si sta cercando di porre rimedio attraverso la sterilizzazione, coadiuvati dalle associazioni animaliste e prima fra tutte l’Associazione “Amici x la coda”.

Il comitato pro-Arenella, in collaborazione con il TFM (Comitato spontaneo Terrauzza, Fanusa, Milocca), sta monitorando i cani ed i gatti abbandonati nei territori di loro pertinenza. Nel litorale balneare dell’Arenella si contano circa una decina di cani che stazionano in alcuni punti specifici, come la Costa del Sole e in alcune zone circostanti. Grazie ad alcuni volontari (disponibili ad agire fino al limite delle proprie risorse economiche) e ad alcune associazioni (anche loro con risorse limitate), gli animali vengono sfamati quasi giornalmente. Il comitato pro-Arenella sta affiancando questi pochi volontari nel loro ammirevole impegno di provvedere alla quotidiana distribuzione di cibo destinata ai poveri randagi.

In conclusione, continua ad esserci il problema del randagismo nonostante i vari aiuti con la speranza di sensibilizzare il più possibile gli enti addetti.

 

Visualizzazioni: 36

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com