breaking news

IL TRIBUNALE DI CATANIA EMETTE SENTENZA SULL’INDAGINE DENOMINATA “MORSA”

IL TRIBUNALE DI CATANIA EMETTE SENTENZA SULL’INDAGINE DENOMINATA “MORSA”
Cronaca
0

L’indagine denominata “Morsa” segna un altro passo verso la sua risoluzione giudiziaria. E’ stata emessa la sentenza di condanna, nei riguardi di alcuni indagati, da parte del giudice dell’udienza preliminare presso il Tribunale di Catania. L’indagine “Morsa”, condotta lo scorso anno dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa e dalla Compagnia di Augusta, condusse otto persone in carcere con l’accusa di aver partecipato nel territori di Augusta, Melilli e Villasmundo, all’associazione per delinquere di tipo mafioso, per l’affiliazione al clan di Sebastiano Nardo di Lentini. Le indagini effettuate dal nucleo investigativo hanno fatto emergere le attività espletate dalla cosca finalizzate alla commissione di una serie di delitti, quali estorsioni ed altri reati contro il patrimonio come traffico e spaccio di stupefacenti, porto e detenzione di armi ed il concorso nell’acquisizione, nel controllo e nella gestione di attività economiche. Guadagni illeciti sarebbero stati realizzati, secondo le indagini dei giudici, anche attraverso l’allestimento di bische clandestine e l’installazione di giochi video-poker truccati e di genere vietato. L’indagine denominata “Morsa” ha permesso di fare chiarezza e di fotografare la realtà mafiosa nelle aree di Augusta, Melilli e Villasmundo, per il periodo che va dal 2005 al 2007. Il Giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Catania ha emesso le condanne contro i seguenti indagati: CARCIONE Maurizio, 6 anni di reclusione e 22.000 euro di multa; CIANCI Giovanni, 5 anni e 4 mesi di reclusione e 22.000 euro di multa; FERRO Marcello, 6 anni e 8 mesi di reclusione e 1.400 euro di multa;MONTAGNO BOZZONE Nunzio Giuseppe, 8 anni e 8 mesi di reclusione e 32.000 euro di multa;ORTISI Sergio, 11 anni e 10 mesi di reclusione; PANDOLFO Giuseppe, 7 anni e 8 mesi di reclusione e 32.000 euro di multa; RASCUNA’ Giuseppe, 9 anni e 10 mesi di reclusione; SCHIFITTI Sergio, 10 mesi di reclusione. Libertà vigilata dopo l’espiazione della pena detentiva per Sergio Ortisi, per un tempo non inferiore a 3 anni e per Maurizio Carcione, Marcello Ferro, Nunzio Giuseppe Montagno Bozzone, Giuseppe Pandolfo e Giuseppe Rascunà, libertà vigilata per un tempo non inferiore a 1 anno.

Silvana Baracchi            

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com