breaking news

IN MOSTRA LA PERSONALE DI TRABUIO: “IL TRASVISISMO E’ SENSAZIONE”

23 Gennaio 2012 | by Redazione Webmarte
IN MOSTRA LA PERSONALE DI TRABUIO: “IL TRASVISISMO E’ SENSAZIONE”
Cultura
0

Il trasvisismo è un filone dove tutto è nel colore e nell’incognita, nella luce e nel segno. Tra l’anima, la mente e la mano è come se si sviluppasse una corrispondenza simbiotica che permette all’artista di dare il meglio. E’ stata inaugurata venerdì sera, nei locali dell’ex Monastero del Ritiro, in via Mirabella, la personale del pittore Lionello Trabuio. E’ stato lo stesso artista a illustrare questo nuovo filone artistico che fa del concetto di “vedere e non vedere per poi rivedere” il proprio marchio di fabbrica. “Il trasvisismo – dice  Lionello Trabuio – è sensazione. L’artista deve immergersi mentalmente nell’opera, non deve guardarla pensando a cosa sarà, ma deve saper trasportare in una tela parte di se. Per me l’arte ha un significato vitale – ha dichiarato -, fin da bambino ero un esempio per i miei compagni di classe per la mia capacità di saper trasmettere mediante il colore. Poi ho giocato a calcio a livello agonistico ma all’età di 28 anni ho capito che mi mancava qualcosa. Si trattava del colore, della luce e della voglia di comunicare il mio essere agli altri. Ho vissuto per 5 anni in una capanna immerso in un bosco dove dipingevo ogni giorno con una passione sproporzionata. Da quell’esperienza ho inteso la vita come un albero, dall’inverno spoglio alla primavera fiorita”. Un pittore spirituale che crede nell’arte come forma di religione unica e sovrana. “Dipingo la spiritualità attraverso la pittura, e comunico con la gente, affrontando le loro paure, i traumi ma anche gli aspetti positivi e la risalita spirituale”.
La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni, dalle 10 alle 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com