breaking news

INIBITORI DEGLI ODORI E SISTEMI DI DEODORIZZAZIONE PER RISOLVERE I PROBLEMI DEI MIASMI DELL’IAS

INIBITORI DEGLI ODORI E SISTEMI DI DEODORIZZAZIONE PER RISOLVERE I PROBLEMI DEI MIASMI DELL’IAS
Attualità
0

E’ tornato a riunirsi nuovamente il Tavolo Tecnico, istituito con la finalità di trovare una celere soluzione per la soppressione dei miasmi che fuoriescono dall’impianto di depurazione dell’IAS Industria Acqua Siracusana. La precedente riunione, che si era svolta lo scorso 11 aprile, aveva fatto registrare l’invito da parte del Direttore dell’Ufficio speciale “Sportello unico per le aree ad elevato rischio di crisi ambientale” della Regione siciliana, Assessorato Territorio e Ambiente, dott. Antonio Cuspilici, rivolto alle parti in causa, per cercare una soluzione comune nelle problematiche di natura ambientale scaturite dai miasmi dell’Ias. Obiettivo fondamentale del primo cittadino di Priolo Gargallo era quello di trovare una risoluzione alla questione legata al rilascio di odori nauseabondi prima dell’inizio della stagione estiva, per evitare disagi ai bagnanti ed ai gestori delle strutture balneari dell’area di Marina di Priolo. Al Tavolo tecnico di lunedì 16 aprile hanno preso parte, l’ing. Antonio Mazzotta, consulente in materia ambientale del Comune di Priolo, , il Prof. Concetto Puglisi Dirigente di ricerca del Cnr, Pietro Pitruzzello , Consulente dell’Ufficio Speciale “Sportello unico per le aree ad elevato rischio di crisi ambientale” della Regione siciliana,  l’ing. Baldassarre Matera, Direttore tecnico responsabile dell’impianto Ias,  il dott. Michele Gerone, Vice Direttore tecnico dell’impianto Ias  e l’Arpa. Inibitori degli odori e semplici sistemi di deodorizzazione queste le strategie alle quali puntano gli esperti per risolvere definitivamente il problema. Sono state contattate diverse aziende locali e non, specializzate nel risolvere disagi legati ai sistemi di deodorizzazione mal funzionanti. Sarà utilizzato con molta probabilità un impianto costituito da spruzzatori che rilasciando molecole, inibiscono gli odori nauseabondi. I rapporti dell’Arpa hanno evidenziato che l’impianto in questione rilascia insopportabili odori, se soggetto a carichi eccessivi di lavoro, per questo si cercheranno delle alternative affinché l’acqua piovana non venga convogliata all’interno dell’impianto Ias.

Silvana Baracchi       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com