breaking news

LA BORSA DELL’AVVOCATO, IL GIALLO DI GIUSEPPE QUATTROCCHI

22 Ottobre 2014 | by Alessandro Mascia
LA BORSA DELL’AVVOCATO, IL GIALLO DI GIUSEPPE QUATTROCCHI
Cultura
'
0

Salici, un piccolo paese del Messinese, viene scosso dalla scomparsa di Enzo, un bambino che si pensa sia figlio di un emigrato in Argentina. A indagare sul caso l’astuto maresciallo Santi Crisafulli, che, durante le ricerche, scopre che in paese è stato ritrovato il cadavere di un noto avvocato. Ci sarà relazione tra le due sparizioni? Se non è già morto, il bambino sta correndo un grosso rischio. E il maresciallo non può perdere tempo.

Nello stesso tempo la madre del bambino sa a chi deve toccare alla porta per ricostruire la sparizione di suo figlio. Ma non è facile nemmeno per chi, come lei, i compromessi è abituata a farli. In una società piegata alla logica degli affari da foraggiare e dell’onorabilità da salvaguardare. A Salici alcune terre agricole devono essere rese edificabili con il consenso di politici in carriera e di famiglie mafiose ingorde di denari. Chi si mette di traverso muore. A meno che non sia del calibro di Totuccio Monreale e di un misterioso inatteso Fernando Solera, capace di sparigliare le carte all’ultimo minuto. E di far crollare, solo mostrandosi in volto, un castello di sabbia costruito alle sue spalle.

Il romanzo cala il lettore nelle profondità di una realtà sociale torbida, dove le cose non dette valgono più di quelle dichiarate. L’uso del dialetto è opportuno e comprensibile. Collabora a caratterizzare gli eventi e i personaggi nel loro luogo naturale, la Sicilia.

Con la sua opera prima, La borsa dell’avvocato (Kimerik, 2014, pagg. 194, € 14,00), il messinese Giuseppe Quattrocchi si procura le giuste attenzioni di chi guarda con interesse agli sviluppi della letteratura ambientata in Sicilia.  (Alessandro Mascia)

 

Visualizzazioni: 116

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *