breaking news

LA POLIZIA SCENDE IN PIAZZA

LA POLIZIA SCENDE  IN PIAZZA
Attualità
0

Sciopero nazionale, domani a Roma, questa volta a contestare i tagli del governo saranno i poliziotti.

Si incontreranno domani alle ore 8,00 davanti la questura, gli operatori di polizia e chiunque voglia partecipare ed essere solidale alla loro protesta per cominciare una lunga giornata fatta di cortei e assemblee. Le motivazioni che hanno spinto le forze di polizia a scendere in piazza contro le decisioni governative, sono tra le più svariate, particolare attenzione va soprattutto alla manovra finanziaria che il governo ha fatto per il triennio 2009-2011 e consequenzialmente per quello 2011-2013 .

Si dicono indignati gli operatori di polizia e non voglio sostenere una finanziaria, che nel complessivo taglia al comparto di sicurezza una somma pari a 1miliardo di euro per la prima finanziari e 600 milioni di euro per la seconda, tagli che che hanno avuto effetti negativi nell’operatività delle forze di polizia e sulla funzionalità degli apparati che insieme ad altri (taglio alle risorse per la benzina, per la manutenzione delle auto, per interventi

di manutenzione degli uffici e per l’ammodernamento degli strumenti tecnici e informatici

necessari per il funzionamento dei settori operativi e burocratici) hanno contribuito a penalizzare il comparto. La mancata tutela della specificità delle forze di polizia, la penalizzazione della professionalità degli operatori e quant’altro, tra cui pure la riduzione delle risorse dello straordinario, non fa altro che peggiorare le condizioni degli operatori, che adesso a voce alta vogliono dire, che il governo non ha rispettato gli impegni assunti con gli operatori della sicurezza del paese e che non è così che si garantisce la sicurezza in un paese con una criminalità sempre più dilagante.

Sono queste alcune delle questioni di primaria importanza per la categoria e, conseguentemente, per

la Sicurezza dei cittadini, che hanno indotto queste organizzazioni sindacali SIAP, SILP PER LA

CGIL, COISP ed ANFP a proseguire nella mobilitazione con l’odierno volantinaggio finalizzato a

denunciare ancora una volta e in maniera sempre più decisa la cinica indifferenza del Governo

rispetto alla difficilissima condizione degli operatori delle Forze di Polizia.

F.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com