breaking news

LA PROTESTA DI AUTOTRASPORTATORI, AGRICOLTORI, PESCATORI, E’ LA PROTESTA DI UN POPOLO SEGNATO DA UN PROFONDO DISAGIO

20 Gennaio 2012 | by Redazione Webmarte
LA PROTESTA DI AUTOTRASPORTATORI, AGRICOLTORI, PESCATORI, E’ LA PROTESTA DI UN POPOLO SEGNATO DA UN PROFONDO DISAGIO
Attualità
0

Avrebbe dovuto concludersi a mezzanotte lo sciopero che dalla scorsa domenica sta letteralmente mettendo in ginocchio l’economia siciliana. Alla protesta degli autotrasportatori contro il caro carburanti, si sono uniti in moltissimi. Proseguiranno ad oltranza, “fino a quando non arriveranno risposte concrete”,  le agitazioni del Movimento Forza d’Urto, formato da camionisti, agricoltori, pescatori e attivisti dell’isola. Lo sciopero,  che ha visto numerosi blocchi ai tir e rallentamenti alle auto, ha creato pesanti disagi in tutta l’isola. Esaurite le scorte di benzina e di generi alimentari. Si stimano in milioni di euro i danni provocati all’economia siciliana. Arrivano rassicurazioni dal Presidente della Regione Raffaele Lombardo, che a giorni incontrerà il Presidente del Consiglio Mario Monti, per cercare di sbloccare positivamente la situazione. Intanto in uno dei presidi nati spontaneamente a Villasmundo tre giorni fa,  continuano i blocchi e la gente fa sentire il proprio parere. La manifestazione altro non è che lo specchio di un disagio reale e profondo, è la protesta del “popolo” afferma Flora Incontro (foto): “Il paese di Villasmundo si è associato alla protesta in seguito, non dal primo giorno, per dimostrare solidarietà a quello che sta avvenendo nei paesi limitrofi. Anche qui regna il malcontento per via della disoccupazione, e della  difficoltà ad arrivare alla fine del mese. La protesta che in un primo momento è nata da autotrasportatori e pescatori è diventata la protesta del popolo nei confronti della situazione che si è venuta a creare. Mi auguro che non si sfrutti l’occasione per creare situazioni che trascendono l’oggettivo interesse della popolazione. Il paese di Villasmundo vive pure dei disagi. Ci ritroviamo con il supermercato vuoto, le botteghe ne risentono pure. Le persone subiscono un danno perché fanno fatica a reperire i generi alimentari, ma anche i commercianti stanno subendo delle perdite”. Ilenia Ferraguto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com